Conte da leader, il messaggio sul Napoli è imperdibile: “Non lo dico soltanto ai calciatori”

Conte vero leader, ecco cosa accadrà in questa sua prima stagione partenopea: il messaggio non è rivolto soltanto ai calciatori.

Antonio Conte è uno dei leader per eccellenza: la sua caparbietà, intelligenza, forza mentale e qualità tecnico-tattica gli hanno permesso di diventare quello che è ormai noto a tutti. Un uomo carismatico pronto a cambiare il destino di una squadra in qualsiasi momento. Per farsì che De Laurentiis possa aver conferma della sua scelta, ha bisogno che tutto l’ambiente partenopeo sia con lui affinchè la squadra possa rendere al massimo. Il suo auspicio è che tutto il popolo azzurro possa sostenere il Napoli ancor più calorosamente rispetto a quanto fatto.

La scelta del presidente sul suo profilo è stata dettata anche dall’opinione generale che vedeva l’ex Juventus ed Inter come un allenatore perfetto per risollevare soprattutto sul piano morale il Napoli. Una squadra che nell’ultima stagione ha davvero deluso fin troppo con la conseguente ira dei tifosi che non hanno assistito a nessuna reazione d’orgoglio da parte dei calciatori: decimo posto, fuori da ogni competizione europea, poche idee e tanti rimpianti.

Conte vuole compattezza, il messaggio all’ambiente azzurro è stato chiaro fin da subito

L’ex commissario tecnico della Nazionale Italiana ha immediatamente richiesto a tutto l’ambiente partenopeo maggiore compattezza a seguito di un anno da incubo. Le sue parole nel giorno della presentazione sotto l’ombra del Vesuvio sono state fin da subìto indicative: Amma faticà”.

Ma non solo: perché l’edizione odierna de La Repubblica svela altre parole dell’ex CT, proprio riguardo alle sue prime parole da tecnico azzurro: “Quando dico che amma faticà – si legge nel passaggio riportato dal quotidiano – non mi riferisco solamente ai giocatori…”.

Un chiaro segnale che rispecchia la volontà di Conte di ripartire tutti insieme, ricominciando a ricostruire insieme per scrivere un nuovo capitolo della storia del SSC Napoli. La blindatura di ieri pomeriggio con transenne e steward a Castel Volturno è destinata a rimanere soltanto un fatto isolato e che non si ripeterà nel corso dell’annata calcistica, secondo la medesima fonte. Nelle idee del tecnico pugliese, ci sarebbe la possibilità di far partecipare attivamente l’intero ambiente partenopeo.

Conte ha bisogno di un ambiente compatto: serve unione per tornare grandi
Conte ha bisogno di un ambiente compatto: serve unione per tornare grandi (LAPRESSE) – SpazioNapoli.it

Conte sarebbe molto entusiasta di intraprendere questa nuova avventura. L’allenatore non solo è contento di allenare un club la cui piazza è tra le più calorose in circolazione e che in caso di successi lo ricorderebbe per sempre ma anche perchè aveva bisogno di un’esperienza di vita stimolante e che possa permettergli di vivere ancor meglio il suo lavoro, facendo così sentire il popolo partenopeo pienamente coinvolto nel progetto di ricostruzione.

Home » Notizie Napoli Calcio » Rassegna Stampa » Conte da leader, il messaggio sul Napoli è imperdibile: “Non lo dico soltanto ai calciatori”

Impostazioni privacy