shinystat spazio napoli calcio news Inno Napoli Calcio: storia, video e testo delle canzoni più amate dai tifosi

Inno Napoli Calcio, la storia con video e testo


Inno Napoli Calcio, la storia – La tifoseria del Napoli è una tra le più calde in Europa e dimostra il suo amore anche e soprattutto con cori e inni, ma qual è l’inno del Napoli Calcio? Ecco la storia dei principali inni del Napoli con testo e video.

Inno storico del Napoli

Di fatto il Napoli Calcio non ha un inno ufficiale. La sua storia però ha visto cantare diversi inni dai propri tifosi, prendendoli dalla tradizione popolare della città e riadattandoli a cori da stadio.

inno napoli calcio tifosi-napoli

Tifosi del Napoli allo stadio

La canzone che si ritiene essere l’inno storico del Napoli Calcio è “‘O surdato ‘nnamurato”. In realtà il brano non è stato realizzato appositamente per il Napoli, ma è più che altro una storia – scritta nel 1915 da Aniello Califano e musicata da Enrico Cannio – di un soldato che saluta la sua amata mentre parte per andare in guerra.

 

I tifosi del Napoli hanno cantato spesso questa canzone al termine delle partite, rendendola simbolo della loro tifoseria nel corso degli anni. Per i pochi che non conoscono quest’inno, ecco il testo:

“Staje luntana da stu core,
a te volo cu ‘o penziero:
niente voglio e niente spero
ca tenerte sempe a fianco a me!
Si’ sicura ‘e chist’ammore
comm’i’ só’ sicuro ‘e te…

Oje vita, oje vita mia…
oje core ‘e chistu core…
si’ stata ‘o primmo ammore…
e ‘o primmo e ll’ùrdemo sarraje pe’ me!

Quanta notte nun te veco,
nun te sento ‘int’a sti bbracce,
nun te vaso chesta faccia,
nun t’astregno forte ‘mbraccio a me?!
Ma, scetánnome ‘a sti suonne,
mme faje chiagnere pe’ te…

Oje vita, oje vita mia…
oje core ‘e chistu core…
si’ stata ‘o primmo ammore…
e ‘o primmo e ll’ùrdemo sarraje pe’ me!

Scrive sempe e sta’ cuntenta:
io nun penzo che a te sola…
Nu penziero mme cunzola,
ca tu pienze sulamente a me…
‘A cchiù bella ‘e tutt”e bbelle,
nun è maje cchiù bella ‘e te!

Oje vita, oje vita mia…
oje core ‘e chistu core…
si’ stata ‘o primmo ammore…
e ‘o primmo e ll’ùrdemo sarraje pe’ me!”

Ecco invece il video in cui l’inno viene cantato da Diego Armando Maradona:

Inno Napoli Calcio dopo il primo scudetto

Nel 1987 il Napoli Calcio vinse il suo primo scudetto e nello stesso anno Nino D’Angelo fu il protagonista di un film proprio sul Napoli dal titolo “Quel ragazzo della Curva B”. La colonna sonora del film, intitolata “Napoli Napoli”, scritta e cantata anch’essa dallo stesso Nino D’Angelo, è divenuta simbolo della tifoseria azzurra.

inno-napoli-calcio-nino-d'angelo-film-curva-b

Nino D’Angelo in una scena del film

Le parole, come da titolo del film, riguardano la curva e la tifoseria del Napoli, esaltandone la passione e l’amore per la squadra e la città. Per chi non conosce questa canzone divenuta inno del Napoli per qualche anno, ecco il testo:

“Oh… alè, oh oh, alè.
Alè, oh oh, alè,
alè, oh oh oh…

Napoli, Napoli, Napoli,
forza Napoli, Napoli, Napoli… uoh uoh.
Napoli, Napoli, Napoli,
la mia Napoli, Napoli…

‘A bandiera tutta azzurra
ca rassumiglia ‘o cielo
e ‘o mare ‘e sta città.
Forza Napoli,
dint’all’uocchie ‘e sti guagliune
ca se scordano ‘e problemi
e se mettono a cantà:

Napoli, Napoli, Napoli,
quei ragazzi della Curva B… uoh uoh.
Napoli, Napoli, Napoli,
nu striscione dice “siamo qui”.

Oh… alè, oh oh, alè.
Alè, oh oh, alè,
alè, oh oh oh…

Napoli, Napoli, Napoli,
forza Napoli, Napoli, Napoli… uoh uoh.
Napoli, Napoli, Napoli,
la mia Napoli, Napoli…

È ‘na casa chistu stadio,
parimme ‘na famiglia
sultanto dinte ccà.
Viecchie e giuvane
cercano dint’ ‘a nu pallone
nu poco ‘e pace, nu juorno nuovo,
ca se chiamma libertà.

Napoli, Napoli, Napoli,
quei ragazzi della Curva B… uoh uoh.
Napoli, Napoli, Napoli,
tu si tutte chello ca vogl’ je.

Oh… alè, oh oh, alè.
Alè, oh oh, alè,
alè, oh oh oh…

Napoli, Napoli, Napoli,
forza Napoli, Napoli, Napoli… uoh uoh.
Napoli, Napoli, Napoli,
la mia Napoli, Napoli, Napoli…

Napoli, Napoli, Napoli,
forza Napoli, Napoli, Napoli… uoh uoh.
Napoli, Napoli, Napoli,
la mia Napoli, Napoli, Napoli… uoh uoh.
Napoli, Napoli, Napoli…”

Ecco il video della canzone estrapolato dal film stesso:

Inno Napoli Calcio come omaggio a Pino Daniele

Il 4 gennaio 2015 uno dei simboli dell’arte napoletana nel mondo ci ha salutati. L’improvviso addio di Pino Daniele ha scosso tutti gli amanti della musica e, in particolar modo, tutti i Napoletani. I tifosi del Napoli hanno voluto omaggiare il grande Pino a modo loro e lo hanno fatto appena possibile.

pino-daniele-striscione-tifosi

Striscione dei tifosi per Pino Daniele

La prima gara di campionato del Napoli dopo la morte di Pino Daniele è stata Napoli-Juventus del 11 gennaio 2015. Un’autentica poesia per la città di Napoli come “Napule è” è stata scelta come nuovo inno della squadra e la gara contro la Juventus ne è stata l’esordio.

Il colpo d’occhio dello stadio San Paolo per quella sera e per molte partite a seguire è stato una pura emozione, il giusto e commovente omaggio a un grande come Pino Daniele. Ecco il meraviglioso video di quella serata:

Inno Napoli Calcio oggi

Come detto in apertura, non è semplice individuare un inno definitivo per il Napoli. La passione dei tifosi si rivolge continuamente a canti e cori diversi, il risultato è comunque sempre lo stesso: pelle d’oca. Da qualche anno però c’è una canzone in particolare che i tifosi amano cantare a squarciagola durante e al termine delle partite del Napoli.

inno-napoli-calcio-giocatori-un-giorno-all'improvviso-curva

Giocatori del Napoli che cantano “Un giorno all’improvviso” sotto la curva

Si tratta di “Un giorno all’improvviso”, brano che appartiene in realtà a un’altra tifoseria: quella dell’Aquila Calcio 1927. I tifosi abruzzesi infatti nel 2014 cominciarono a intonare questa canzone, che è di fatto una cover di “L’estate sta finendo” dei Righeira, brano del 1985. Il successo di questo nuovo coro da stadio però coinvolse numerose tifoserie, tra cui quella del Napoli che lo ha reso quasi un elemento identificativo della propria curva. Ecco il testo:

“Un giorno all’improvviso mi innamorai di te,

il cuore mi batteva, non chiedermi perché,

di tempo ne è passato,

ma sono ancora qua.

E oggi come allora io tifo la città”

Va detto che il testo originale differiva nell’ultimo verso in quanto conteneva il vero nome del capoluogo abruzzese, cioè “L’Aquila”, divenuto poi il generico “la città”. I tifosi del Napoli sono però coloro che meglio sono riusciti a valorizzare questo coro e l’immagine dello stadio San Paolo al termine delle partite, quasi ipnotizza e ferma il tempo sulle note di questa canzone. Ecco un video che lo dimostra:


Per tutte le news sul Calcio Napoli vai alla home di SpazioNapoli.it