De Laurentiis: "Serve un campionato a 16 squadre, lo dico dal '99. Napoli? Sono molto soddisfatto degli ultimi risultati. Sul mercato e Gabbiadini..."

De Laurentiis:

Come riportato da calcioefinanza.it, il patron del Napoli Aurelio De Laurentiis ha rilasciato alcune dichiarazioni ai margini di un evento in Lega Calcio. Il numero uno azzurro ha svariato su molti temi, tra cui la riforma del campionato italiano:

"Ho sempre detto che servirebbe un campionato a 16 squadre come era una volta negli anni ’80. Non mi sembra giusto che qualcuno venga in serie A per prendere qualche milione e poi riscappare in B". 

Su Lotito: "Come pensiero viene dopo di me, io dicevo queste cose già nel ’99, quando per la prima volta ho cercato di acquistare il Napoli. E’ un problema di garanzie, che servono per evitare altri casi Parma. Abbiamo una Covisoc che non serve a nulla, una Figc che non serve a nulla e una Lega che si e’ divisa dalla B, ma continua a pagarla. O la serie B e’ autosufficiente e interessa a qualcuno, altrimenti e’ un’assurdità che esista coi soldi degli altri".

Sulle leghe minori: "Non voglio cancellare B e C, ma devono essere due tornei con limiti salariali, la C con solo italiani e la B aperta agli europei ma sotto i 22 anni. Allora diventano un vero serbatoio per la serie A".

Sulla vittoria contro il Midtjylland: "Bene così. Vincere serve, dà vantaggi numerici e anche nel rapporto con l’ambiente. In Europa sapevamo che era abbastanza semplice. Abbiamo un tiro di fuoco immenso da sfruttare e il modulo di Sarri permette di sfruttarlo al meglio. Sono molto soddisfatto".

Sulla nuova mentalità della squadra: "Speriamo che il Napoli vada dove deve andare, anche perché gioca finalmente senza paura. Finalmente, perche’ prima sentivo dire che la squadra aveva paura, ma erano giustificazioni del conductor (riferendosi sia a Benitez che e Mazzarri ndr). Comunque cominceremo a capire veramente cosa accade in questo campionato verso meta’ marzo, la strada e’ lunga, vediamo cosa accade".

Sul San Paolo: "Il nuovo stadio? Non si fa in una notte. Con il sindaco ci vogliamo bene e parliamo. Ieri ho avuto una riunione a oltranza con il suo vice Auricchio. Ragioniamo. Non ha senso costruire uno stadio che, quando è pronto fra quattro anni, è già inadeguato".

Come riportato da Repubblica.it, De Laurentiis ha rilasciato anche alcune dichiarazioni sul mercato azzurro:

"Se la baracca funziona chi vado a prendere? Rischio che poi qualcuno va in panchina e mi ritrovo con problemi in spogliatoio. Comunque vediamo. Non se ne va nessuno. Gabbiadini? Ma siete pazzi? Rimane a Napoli. se poi non vorrà rinnovare il contratto in scadenza dopo il quinto anno ce ne faremo una ragione". 

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram