shinystat spazio napoli calcio news ADL: "Leno mi piace molto, ma non convince Giuntoli. Chi giocherà il preliminare? Reina tutta la vita!"

ADL: “Leno mi piace molto, ma non convince Giuntoli. Chi giocherà il preliminare? Reina tutta la vita!”


Intervenuto in diretta sulla pagina Facebook de Il Mattino, il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis si è come al solito distinto per le sue forti dichiarazioni.

Fra i temi trattati, quello del portiere. Dopo aver speso parole al miele per Pepe Reina: “Fosse per me terrei Reina qui a vita”,  il numero uno azzurro ha svelato un importante retroscena su Bernd Leno, portiere del Bayer Leverkusen e possibile obiettivo di mercato azzurro.

“Leno a me piace molto, ma è una situazione da valutare perchè il suo club ha già realizzato una cessione milionaria. Mi spiegava Giuntoli che, per la sua modalità di gioco, rischierebbe di farci perdere qualche partita ad inizio campionato.”

Non è però d’accordo con suo direttore sportivo, ed il suo punto di vista è radicale:

“Con il nostro modo di stare sempre in attacco, in difesa non ci devono proprio stare.  Come abbiamo già constatato che in difesa siamo più deboli. Non è un problema di Mario Rui o no, il problema secondo me è che noi abbiamo un gioco straordinariamente spettacolare, estremamente pericoloso per la controparte che ci affronta, ma se rimaniamo nella nostra area riscontriamo gravi problemi.”

E su Reina: “Sto lavorando da due mesi ad un vice Reina. C’è anche una differenza tra me e voi e tra me e il mister e Giuntoli. Io sono uno al quale piace il rischio calcolato. Io non ci metterei nulla a dire che venga un giovane capace. Tra un anno, con il contratto di Reina che scade, avrò un problema. E lo avrò anche se si infortuna. Se dipendesse solo da me, terrei il bravissimo e carismatico Reina e prenderei un giovane già pronto per giocare. Reina ha la mia totale fiducia e non gliela toglierò mai. È uno stakanovista del lavoro, proprio come me. Le nostre mogli hanno la stessa preoccupazione: “Ma per voi esiste solo il lavoro?”, ci dicono spesso. Io amo il rischio, il calcio non è una scienza esatta. Se Reina stesse con me a vita io sarei felicissimo. Il fatto che abbiano fatto uscire delle battute goliardiche che solitamente si fanno durante riunioni a porte chiuse tra liceali, è stata una caduta di stile. Io, capendo che certe battute erano state prese a male, ho preferito non rispondere. Mi piacerebbe che Pepe restasse con noi per allenare le giovanili. Reina è anche un trascinatore, ha le corde giuste per fare l’allenatore. Chi giocherà il preliminare? Reina, tutta la vita! Vorrei che si convincesse ad essere spassionatamente sinceri. Ma non so se sia fisicamente che psicologicamente può fare oltre 40 partite. Lui dovrebbe essere contento, se è davvero tifoso del Napoli, che io scelga un portiere forte. Comunque lo incontrerò a Dimaro”.

Preferenze privacy