shinystat spazio napoli calcio news C&F - Il rinnovo di Higuain non è un problema: il Napoli può offrire un ingaggio imponente!

C&F – Il rinnovo di Higuain non è un problema: il Napoli può offrire un ingaggio imponente!


Il rinnovo di Gonzalo Higuain è uno degli argomenti più caldi di questo calciomercato, il Napoli ovviamente spera di raggiungere un accordo con il fuoriclasse argentino in odo da costruire su di lui il progetto azzurro per i prossimi anni. La società ha già provveduto recapitare un’importante proposta di rinnovo all’entourage del Pipita (LEGGI QUI I DETTAGLI DELLA PROPOSTA), cosa che ha allarmato qualcuno sul fatto che i partenopei possano o meno permettersi tale adeguamento economico. A rassicurare in tal senso i tifosi azzurri è il portale calcioefinanza.it che, con uno studio approfondito sui conti del Napoli, spiega minuziosamente perché i partenopei possano tranquillamente permettersi di offrire un ingaggio importantissimo ad Higuain. Ecco quanto riporta calcioefinanza:

Higuain rinnovo con il Napoli – Il possibile rinnovo del contratto di Gonzalo Higuain con il Napoli (si parla di un prolungamento del contratto fino al 2020 con un aumento dell’ingaggio da 5,5 a 7,5 milioni netti a stagione) non comporterà un aumento del costo complessivo del calciatore argentino sul bilancio della società presieduta Aurelio De Laurentiis.

Se il Pipita e il Napoli dovessero trovare un accordo per il prolungamento del contratto e le cifre riportate in questi giorni dalla stampa dovessero rivelarsi corrette, il costo complessivo di Higuain sul bilancio 2016/17 del Napoli, dato dalla somma tra lo stipendio lordo e l’ammortamento del cartellino, sarebbe di 16,48 milioni di euro. Una cifra più bassa rispetto al costo complessivo di Higuain sul bilancio del Napoli nell’esercizio 2015/16, pari a 18,4 milioni.

Il motivo dell’abbassamento del costo di Higuain, anche in caso di rinnovo con il Napoli a 7,5 milioni netti a stagione, è legato al metodo con cui il club guidato da De Laurentiis procede all’ammortamento dei diritti alle prestazione sportive dei calciatori (il costo del cartellino per intendersi).

Se infatti quasi tutti i club di Serie A utilizzano un metodo di ammortamento a quote costanti (il costo di acquisto del giocatore diviso gli anni di contratto), il Napoli utilizza invece un metodo a quote decrescenti, spesando nei primi anni di contratto le quote di ammortamento maggiori (nella tabella sono riportate le aliquote utilizzate dal club partenopeo in base alla durata dei contratti).

ammortamenti-napoli

In virtù di questo metodo di ammortamento, dunque, il Napoli ha già spesato nei passati bilanci i maggiori costi relativi all’acquisizione del cartellino di Higuain e può dunque permettersi di aumentarne l’ingaggio anche in modo consistente.

Il Pipita è infatti stato acquistato dal Real Madrid il 25 luglio 2013 per 37 milioni di euro. Higuain ha sottoscritto un contratto di 5 anni a 5,5 milioni netti a stagione. Il costo complessivo del centravanti argentino nel bilancio 2013/14 del Napoli è stato di 25,8 milioni (11 milioni di ingaggio lordo più 14,8 milioni di ammortamento calcolata con un’aliquota del 40%).

Tale costo, a parità di stipendio, si è dunque ridotto nelle stagioni successive: 22,1 milioni nel bilancio 2014/15 e 18,4 milioni nel bilancio 2015/16 (ancora da approvare).

il-peso-di-higuain-sui-conti-del-napoli

Alla luce degli ammortamenti già effettuati, dunque, al 30 giugno 2016 il valore di carico del Pipita nel bilancio del Napoli sarà di soli 3,7 milioni. In caso di cessione del giocatore ai 94 milioni previsti dall’attuale clausola rescissoria (potrebbe essere portata sopra i 100 milioni in caso di rinnovo), il club di De Laurentiis realizzerebbe una plusvalenza di circa 90 milioni.

Ma l’intenzione del presidente del Napoli sembra essere quella di non cedere Higuain, rinnovandogli invece il contratto fino al 2020 con un ingaggio netto alzato da 5,5 a 7,5 milioni.

L’eventuale rinnovo farebbe partire un nuovo piano di ammortamento, calcolato questa volta sul valore residuo del cartellino a bilancio che, come detto, è di 3,7 milioni. Cifra che andrà ammortizzata in 4 anni (2016/17, 2017/18, 2018/19 e 2019/20).

il-peso-di-higuain-sui-conti-del-napoli-2

In base alle simulazioni di Calcio e Finanza, dunque, se il rinnovo ci sarà e a queste condizioni, il prossimo anno Higuain avrà un costo complessivo sul bilancio del Napoli di 16,48 milioni. Si tratta di un costo superiore a quello che Pjanic avrà sul bilancio della Juventus (15,4 milioni dati da un ingaggio lordo di 9 milioni e da un ammortamento di 6,4 milioni), ma inferiore rispetto ai 18,4 milioni che rappresentano il costo di Higuain sul bilancio del Napoli al 30 giugno 2016″.

Fonte e grafici: calcioefinanza.it