shinystat spazio napoli calcio news Bigon studia le mosse per gennaio. In attesa di Zuniga, sono quattro gli esterni monitorati. Occhi su Mario Suarez

Bigon studia le mosse per gennaio. In attesa di Zuniga, sono quattro gli esterni monitorati. Occhi su Mario Suarez


Attendere ma lavorando. La dirigenza azzurra non si ferma mai, soprattutto in ottica mercato. Gennaio si avvicina giorno dopo giorno e gli uomini di mercato del club partenopeo continuano a studiare le mosse migliori per permettere a Rafa Benitez di avere al più presto i rinforzi richiesti. Secondo quanto riporta l’edizione odierna de “Il Mattino”, sono due i ruoli sotto la lente d’ingrandimento per la staff dirigenziale azzurro. Bigon infatti è alla ricerca di un terzino sinistro e di un trequartista per sopperire all’assenza di Lorenzo Insigne.

L’INDECIFRABILE ZUNIGA – Per quanto riguarda l’esterno basso, tutto dipenderà dalle condizioni di Juan Camillo Zuniga. Il Napoli aspetta l’evolversi della situazione e dell’infortunio al ginocchio del colombiano. In caso di poche rassicurazioni sul suo futuro è possibile che, secondo quanto riporta “Il Mattino”, Bigon si fiondi sul mercato alla ricerca del giusto sostituto. Sul taccuino del ds azzurro sono quattro i nomi segnati. Due top player, come Arbeloa e Montoya, ma anche due talenti belga, Pocognoli del Wba e Meunier del Bruges. Benitez li studierà con calma, in attesa di qualche buona notizia dall’infermeria.

DUE TREQUARTISTI E UN MEDIANO – Secondo l’edizione odierna de “Il Mattino”, sicuramente arriverà un esterno d’attacco. L’infortunio di Insigne necessita di un nuovo interprete in grado di ricoprire la fascia con quantità e qualità. Ecco perchè Bigon ha già avviato i contatti con Perisic ed Andrè Ayew. Il croato è il preferito di Benitez ma la richiesta del Wolfsburg, ben 12 milioni, frena e non poco l’affare. Il ghanese del Marsiglia invece sarebbe la soluzione più percorribile visto che è in scadenza nel giugno 2015. Un occhio all’attacco senza dimenticare la mediana dove il sogno resta sempre quel Mario Suarez a lungo corteggiato in estate e che potrebbe ripresentarsi come una tentazione invernale.