Fernandez, il goleador che non ti aspetti

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Nel momento più difficile, arriva la scossa. Ti aspetti un fendente dei tre tenori, un grido di battaglia per scuotere l’animo ferito. Invece no, spunta lui: Federico Fernandez.

L’argentino bagna il proprio esordio nella massima competizione calcistica europea come meglio non poteva fare: una doppietta. Un difensore che si riscopre goleador. Ma quella dell’ex Estudiantes è una prova che va cronometrata dal 43’ del primo tempo, quando Mazzarri ridisegna la difesa a quattro. El flaco  crede nella rimonta e si spinge in avanti trovando con un calibrato colpo di testa il gol che spezza il fiato a chi credeva in una goleada del Bayern. Nel secondo tempo l’argentino non sbagliare gli inserimenti difensivi, riesce a giocare con maggiore disinvoltura trovando lanci lunghi. Riequilibra la sua prestazione con il 2-3, sempre di testa, dopo che gli azzurri erano rimasti con un uomo in meno con l’esplusione di Zuniga.

Il buon Federico però si è macchiato di quella indecisione iniziale che ha aperto la porta all’indomabile Mario Gomez. Ma la sua forza di volontà e la determinazione di superare ogni avversità sono state l’arma in più per il giovane difensore, rimettendosi subito in carreggiata. A questo punto il Napoli ha trovato l’alternativa a Paolo Cannavaro, oppure l’ostinazione di vederlo sulla linea a tre potrebbe minare la sua crescita? Senza dubbio Fernandez schierato come centrale sulla linea a 4 ha fornito una prestazione ad alti livelli, mentre facendo il terzo al fianco del capitano non è ancora riuscito a rendere al meglio. Siamo curiosi di vederlo in campo contro i bianconeri per una nuova prova di maturità.

Alessandro D’Auria

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI