Conte Napoli, confermata la pole position: cosa manca per la chiusura

Sono in arrivo importanti novità sul futuro di Antonio Conte. Il tecnico italiano continua ad essere nel mirino del Napoli. 

Aurelio De Laurentiis ha preso la propria decisione: Antonio Conte è il primo obiettivo per la panchina. Dopo aver sondato diversi profili, il patron azzurro avrebbe individuato l’ex Juventus come l’uomo giusto da cui ripartire. Nelle ultime settimane, i contatti fra le parti si sono intensificati nuovamente, motivo per il quale si avvicina la fase cruciale. Il condottiero italiano ha già dato al club azzurro tutta la propria disponibilità, sottolineando la voglia di ripartire e soprattuto di farlo nel miglior modo possibile.

Infatti, tra le file azzurre, Antonio Conte viene visto come l’allenatore più adatto. La stagione del Napoli è allo sbando, basti ripensare all’attuale nono posto in classifica. Gli azzurri si giocheranno la qualificazione alla prossima Conference League, motivo per il quale c’è l’assoluta necessità di resettare. A Castel Volturno la parole d’ordine è: ripartire. A tal proposito, De Laurentiis sarebbe deciso ad ingaggiare un uomo “forte” per risollevare il club Campione d’Italia uscente.

Conte-Napoli, svelata l’idea di De Laurentiis: le ultime

Il futuro di Antonio Conte sta per prendere forma. I contatti con il Napoli sono sempre più frequenti, motivo per il quale starebbe nascendo l’ipotesi di rivederlo in Italia. Come riportato da “La Repubblica” Aurelio De Laurentiis ha individuato l’ex calciatore come il primo vero obiettivo.

Conte-Napoli, le ultime sul futuro
Conte, le ultime sul futuro (LaPresse) – spazionapoli.it

Di seguito l’analisi del quotidiano.

“La scelta è stata fatta e in pole position per la panchina del Napoli c’è più che mai Antonio Conte, anche se l’importante vertice societario di ieri si è concluso solo con una fumata grigia. Ci sarà infatti ancora da lavorare per raggiungere l’accordo con l’ex Ct della Nazionale, in linea di massima è disposto ad accettare l’offerta economica ricevuta dagli azzurri (ingaggio da 7 milioni). Conte sarebbe invece un po’ più perplesso almeno per due motivi: perché eredita un team allo sbando e soprattutto per la sua visione diversa del progetto da realizzare sulla panchina azzurra, proiettato nel tempo e non legato soltanto all’immediatezza del risultato da raggiungere. L’ex ct della Nazionale preferirebbe infatti la vorare senza condizionamenti, per ricostruire dalle fondamenta il gruppo e gettare così le basi per aprire un lungo ciclo di successi. De Laurentiis però non vuole ancora compiere il passo più lungo della gamba”.

Le prossime settimane saranno cruciali per capire la fattibilità dell’operazione. La stagione sta volgendo al termine, ma Aurelio De Laurentiis lavora già ininterrottamente al futuro. Infatti, l’obiettivo è regalare al Napoli un nuovo allenatore in modo tale da creare un progetto vincente.

Home » Notizie Napoli Calcio » Rassegna Stampa » Conte Napoli, confermata la pole position: cosa manca per la chiusura

Impostazioni privacy