De Laurentiis: “Voglio comprare il Maradona”, cosa vuole costruire nel nuovo stadio

Aurelio De Laurentiis, dopo aver stravolto la mattina dei tifosi azzurri con l’annuncio del rinnovo di Osimhen, ha poi parlato dello stadio.

Aurelio De Laurentiis non è mai banale, in questi 20 anni di presidenza ormai i tifosi del Napoli hanno imparato a conoscerlo, nonostante ciò, il patron romano riesce sempre in qualche modo a sorprendere con le sue bombe.

L’ultima è stata sganciata stamane, quando al premio “Campania Felix”, il leader della FilmAuro ha rilasciato una dichiarazione in grado di sconvolgere tutti: Per Osimhen siamo alla firma, una firma che era in sospeso dalla scorsa estate”. Una news clamorosa, arrivata forse proprio quando le speranze di vedere il numero 9 del Napoli apporre la propria firma sul prolungamento, sembravano più che residue.

Non era bastata un’intera estate infatti, una preparazione suddivisa tra Dimaro e Castel di Sangro in cui l’agente del giocatore, Roberto Calenda, si era presentato per ben 9 volte nei ritiri dei campioni d’Italia. Nove incontri, tante ore di colloquio, accordi raggiunti e poi saltati, sino al caso tik tok, apparso quasi vero punto di non ritorno dell’esperienza del nigeriano a Napoli.

A quanto pare, però, non sarà così, permttendo ad una storia bellissima, culminata con lo scudetto, di avere l’happy ending che avrebbe meritato.

Da Osimhen allo stadio, De Laurentiis a tutto tondo

Il leader della FilmAuro, ha poi proseguito il proprio intervendo toccando le tematiche stadio, di cui tanto si è discusso dalle dichiarazioni rilasciate da quest’ultimo nel pregara tra Real Madrid e Napoli di mercoledì sera.

“Stadio? Io voglio comprarlo, non la concessione di 90 anni. Lo comprerei garantendo i milioni ed investimenti necessari per gli sky box, per portare la gente vicino ai calciatori come succede negli altri stadi d’Europa”.

Il patron del Napoli, ha poi proseguito parlando del progetto presentato già in passato, ribadendo la differenza di vedute sulla questione capienza:

“Il mio progetto non è stato rigettato, bensì non studiato. Si sono subito impuntati sui 41.500 spettatori, proposti in virtù della media del Maradona che è di 32.000, anche la Juventus si assesta sui 40.000 scarsi. Vuole fare il masaniello (chiaro il riferimento a Manfredi, ndr.), spingendo sullo stadio popolare da 55.000 o 60.000 posti, va bene, io sono d’accordo, a quel punto però si faccia l’azionariato popolare, perchè poi quando bisogna spendere 70 milioni per Osimhen i soldi li chiedono a me”.

Maradona: ADL - Comune, passi avanti?
Stadio Maradona – LaPresse – spazionapoli.it

Infine, De Laurentiis ha chiosato con un pensiero su Kvaratskhelia, altro top player azzurro che sarebbe in procinto di rinnovare secondo il proprio agente, ma su cui il presidente, non si è esposto come per Osimhen:

“Kvara? Piangete sempre su un morto che non c’è (ride, ndr.), ha ancora quattro anni di contratto”.

Home » Ultime sul Calcio Napoli, le news » De Laurentiis: “Voglio comprare il Maradona”, cosa vuole costruire nel nuovo stadio

Impostazioni privacy