“Come stanno Rrahmani e Kvaratskhelia?”: parla l’allenatore della Juve Stabia

Leonardo Colucci, allenatore della Juve Stabia, ha parlato a Radio CRC durante la trasmissione “Si gonfia la rete” al termine dell’allenamento congiunto con il Napoli a Castel Volturno. Di seguito quanto evidenziato:

Napoli-Juve Stabia, le parole di Colucci

Abbiamo appena finito l’amichevole terminata 5-1 o 6-1, non ricordo. È stata un’amichevole intensa con due tempi da 50 minuti per dare più minutaggio e intensità in attesa della ripresa del campionato. Mi è sembrato il solito Napoli, con fraseggi e giocate tra le linee. Mi hanno colpito un po’ tutti, hanno giocato bene”.

Kvaratskhelia stava bene, ha fatto degli spunti. Stanno bene anche Politano e Osimhen. Lobotka mi piace tantissimo, è un giocatore importante all’interno della squadra. Fa la differenza e riesce a far giocare bene anche chi ha vicino. In difesa hanno giocato Kim e Ostigard mi sembra, nel secondo tempo ha giocato anche Raspadori. Zielinski nel primo tempo. C’era anche Rrahmani. Penso che il mister abbia anche un po’ mescolato le carte”.

kvara napoli
Kvaratskhelia Napoli (Photo by VINCENZO PINTO/AFP via Getty Images)

Se li ho visti più sciolti? La squadra oggi era più brillante, ma comunque c’è dietro un equipe importante che va a calibrare il tutto. Ha fatto gol Santos dei miei, ma non vado mai ad individualizzare il merito. Ho fatto giocare tutti, perché era giusto che tutti mostrassero il proprio valore”.

La Juve Stabia? La proprietà quest’anno ha fatto un miracolo perché stava quasi fallendo ma è riuscita ad abbattere il debito. Vogliamo mantenere la categoria facendo giocare i giovani. La proprietà in futuro ha intenzione di fare quel passo per andare in Serie B. I ragazzi mi seguono e c’è grande voglia di lavorare. La speranza per l’anno prossimo è quella di continuare così”.

Home » Ultime sul Calcio Napoli, le news » “Come stanno Rrahmani e Kvaratskhelia?”: parla l’allenatore della Juve Stabia

Impostazioni privacy