Home » News Calcio Napoli » Chi è il titolare tra Raspadori e Simeone? Spalletti fa chiarezza in conferenza

Chi è il titolare tra Raspadori e Simeone? Spalletti fa chiarezza in conferenza

Durante la conferenza stampa pre partita tra Napoli e Torino, Luciano Spalletti è stato interrogato sul dualismo che c’è tra Raspadori e Simeone e su chi avrà un posto da titolare in squadra. Spalletti si è soffermato sulle qualità del giovane attaccante italiano, acquistato dal Sassuolo durante l’ultima sessione di calciomercato. Queste le parole di Spalletti:

“Raspadori non ha più vantaggio a giocare con una punta per quelle che sono le sue qualità, dipende sempre dal tipo di partita che viene fuori. Se a noi non riesce costruire in maniera qualitativa e allora è così: in quel caso, noi abbiamo la necessità di buttare la palla addosso e Raspadori non ha quelle qualità. Jack sa fare tutto e abbiamo speso dei soldini per prenderlo, proprio perché è in grado di fare tutto. Raspadori è un calciatore forte perché ha muscolo, perché calcia bene e sente benissimo quella che è la porta. Poi ha personalità, è un ragazzo che vuole migliorare e che non si fermerà certo alle prime soddisfazione. Questa è una squadra che ha intenzione di diventare dei campioncini e questo diventa fondamentale e la società è stata brava a fare questa scelta qui.

(Photo by ANDY BUCHANAN/AFP via Getty Images)

Su Simeone

Dualismo con Simeone? Giocheranno entrambi, poi decida lei se fare un titolare da 60 o uno da 30. Se quello da 30′ poi determina la partita evidenzia una qualità di scelta e di momento che sorpassa l’importanza di giocare dall’inizio per 60′. Questo discorso su chi gioca di più o meno va affrontato nel modo giusto, per arrivare a fare quel percorso lungo dobbiamo avere gente in condizione, stimolata, non è facile poi giocare una partita dopo mesi e vanno utilizzati con i 5 cambi. Rigiochiamo martedì per cui anche scrivere chi è titolare e l’altro no, cambia poco… noi abbiamo loro 2 per 90′ e poi altri 90′ martedì e li utilizzeremo insieme, sono due titolari. Poi quando uno strappa per 70′, c’è bisogno di un altro, chi gioca 20 magari è quello che ce la fa vincere”.

Spalletti ha quindi annunciato che nella sfida di domani saranno presenti entrambi gli attaccanti. Resta ancora da capire chi partirà dal primo minuto e chi invece si accomoderà inizialmente in panchina.