Mertens-Napoli, Alvino: “Addio vicinissimo, c’è una sola possibilità”

Il matrimonio fra Mertens e il Napoli, il quale dura da ben 9 anni, sembra esser quasi giunto al divorzio. Le parole inaspettate dell’attaccante, arrivate nella giornata di ieri nel corso di una conferenza stampa con la sua Nazionale, hanno quasi del tutto eliminato ogni speranza a chi credeva ancora in un suo rinnovo.

“Voglio fare la scelta giusta e trovare un bel club”: è questa la frase che ha gelato gli amanti del Napoli, i quali credevano ancora di poter vedere anche il prossimo anno il loro “Ciro” in campo.

Mertens Napoli rinnovo
Dries Mertens (Getty Images)

Addio Mertens? Alvino non esclude colpi di scena

Dichiarazioni forti che evidenziano l’astio fra il belga e il presidente Aurelio De Laurentiis, confermando le voci circolate nei giorni antecedenti di un suo possibile addio.

Ma quello che Mertens ha dato a Napoli è arrivato fino al cuore di ogni tifoso, lasciando ancora un briciolo di speranza a coloro che cercano ancora di sognare. Proprio come ha fatto Carlo Alvino, nel corso di “Radio Goal” su Radio Kiss Kiss Napoli.

Il giornalista ha confermato il suo probabile addio, tralasciando però ancora qualche speranza su un colpo di scena, come accadde nel 2020 quando il rinnovo coincise con il giorno della finale di Coppa Italia, ovvero il 17 giugno. Di seguito quanto raccontato:

LEGGI ANCHE:   Doping, clamoroso Brambati: "Ci davano due farmaci per marcare Maradona"

“Se mi rifaccio alla fredda cronaca le parole di Mertens mi sanno di addio. Credo che le sue brevi dichiarazioni di ieri vanno verso la chiusura di un rapporto. Questa è la fredda cronaca però poi ci sono anche due personaggi: uno si chiama De Laurentiis e l’altro Mertens.

Stando a loro due io aspetto, la parola fine si potrà mettere solo quando davvero sarà finita. Attendo l’eventuale discesa in campo di uno dei due, o magari di entrambi, per capire poi come finiranno questi ultimi giorni di giugno”.

Home » News Calcio Napoli » Mertens-Napoli, Alvino: “Addio vicinissimo, c’è una sola possibilità”