Napoli, che difesa! Primi in una classifica dei top 5 campionati europei

Ventotto punti conquistati a fronte di trenta disponibili. Miglior partenza di sempre nella storia del Napoli insieme a quella di Sarri nel 2017/18. Seconda miglior partenza nella storia della Serie A alle spalle della sola Roma di Garcia nel 13/14, che riuscì a fare 10 su 10, per poi fermarsi la gara successiva.

I numeri, spesso, parlano da soli, e questo è uno di quei casi. I successi del Napoli Spallettiano, nonostante la brillantezza e la qualità dei giocatori offensivi, dipendono in gran parte dalla difesa più solida d’Europa.

Rrahmani-Koulibaly-Di Lorenzo

Al centro prima Manolas, ora Rrahmani, con affianco la certezza Kalidou Koulibaly. Sulle fasce la sicurezza Di Lorenzo e un rinato Mario Rui, autore di una grande prestazione contro il Bologna.

Fondamentale il ruolo di Anguissa davanti la difesa, chi gioca contro il Napoli ha un vero e proprio muro da superare prima di arrivare davanti a Koulibaly.

I gol subiti sono solamente tre, due nelle ultime otto partite giocate da Ospina. Il Napoli, oltre ad essere la squadra con più punti in Europa insieme al Milan, è, soprattutto, la miglior difesa dei top 5 campionati europei. Solamente il Chelsea ha subito tre gol come gli azzurri, ma i ragazzi di Tuchel hanno disputato una gara in meno.

Koulibaly-Napoli-difesa

I meriti sono anche di Spalletti, che ha risolto la grana Manolas dando pieni poteri ad Amir Rrahmani, passato da riserva ad inamovibile, con il vizietto del gol che per un difensore non guasta mai.

Il Napoli continua a volare, e il merito è della sua difesa.