shinystat spazio napoli calcio news De Luca: "Per la riapertura delle scuole faremo il tampone a tutto il personale e doteremo di mascherina tutti i ragazzi. Focolaio di Mondragone affrontato con tempestività"

De Luca: “Per la riapertura delle scuole faremo il tampone a tutto il personale e doteremo di mascherina tutti i ragazzi. Focolaio di Mondragone affrontato con tempestività”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter
de luca juventino

Vincenzo De Luca, governatore della Regione Campania, è intervenuto nella solita diretta Facebook del venerdì.

De Luca ha fatto il punto della situazione nella regione e per quanto riguarda la questione Mondragone. Ecco quanto evidenziato dalla nostra redazione.

“Il Governo sta lavorando su due o tre ipotesi di semplificazioni burocratiche. Semplificare è un dovere, immaginare di dare tutti gli appalti sotto una certa soglia a trattativa privata, significa aprire la strada alla delinquenza organizzata, espellendo dal mercato le imprese serie”.

“La Regione Campania è l’unica regione che non ha dato l’intesa per quanto riguarda la scuola, alla Pubblica Istruzione. Avevamo proposto di votare per fine luglio, per dedicarci, nel mese di agosto e i primi di settembre, alla riorganizzazione della scuola. Ci stiamo preparando comunque per fare in modo che l’anno scolastico riparta tranquillamente”.

“Si pensa di ripartire senza personale ma questo è uno dei punti principali per la sicurezza. Senza docenti e personale non c’è sicurezza. Ci stiamo preparando per fare i tamponi a tutto il personale scolastico, questa è l’unica cosa seria che si può fare per garantire la sicurezza dei ragazzi, il resto è aria fritta. Doteremo di mascherine tutti i ragazzi e ragazze che devono andare a scuola. Ancora una volta abbiamo anticipato il governo, mettendo a disposizione delle famiglie, fondi per comprare tablet e pc”.

“Un altro problema nazionale che si sta affrontando ultimamente è il MES. L’utilizzazione del MES riguarda la materia sanitaria, per quanto mi riguarda non utilizzare 37 miliardi per la sanità sarebbe un errore. Questi 37 miliardi dovrebbero essere divisi nelle regioni. E qui nasce un problema, con la Regione Campania che è la regione più penalizzata. L’ipotesi di distribuzione prevede cose vergognose, la Campania dovrebbe ricevere 2,7 miliardi di euro, il Veneto 3,12 miliardi. Il Veneto, il Piemonte, il Lazio e l’Emilia Romagna riceverebbero soldi in più nonostante la popolazione uguale o addirittura minore. La Lombardia dovrebbe avere poco di più rispetto alla Campania, ma avrà più di 10 miliardi”.

“Abbiamo affrontato il focolaio di Mondragone con la tempestività di sempre. Abbiamo fatto i tamponi a tutti gli abitanti delle palazzine interessate, sia italiani che bulgari. La zona rossa è stata istituita neanche dopo 24h, nessuno entra, nessuno esce. Dopo i 14 giorni di zona rossa, rifaremo i tamponi a tutti i residenti. Dopo ciò libereremo le palazzine in totale sicurezza. Ringrazio e saluto i cittadini di Mondragone per la loro civiltà”.

“Riconfermo che la Campania è a contagio zero, il focolaio di Mondragone è stato isolato. Dobbiamo continuare a tenere gli occhi aperti. Se ci si presenta un problema dobbiamo affrontarlo con tempestività. Ci prepariamo ad aprire gli ospedali. Domani si inaugura al Monaldi il centro Nemo, a tutela di pazienti di neurologia, con presenza di volontari”.

“Abbiamo fatto ordinanze che consentono la riapertura di quasi tutte le attività. L’ultima ordinanza liberalizza gli orari di chiusura di pub, bar, gelaterie, ristoranti, ecc. Abbiamo approvato il protocollo di sicurezza per il ballo nelle discoteca e locali similari, lo autorizziamo da sabato 4 luglio. Approvato il protocollo di sicurezza, dal 6 luglio, per gli sport di contatto, calcio, basket, ecc. Autorizziamo le sagre nel rispetto dei protocolli di sicurezza a partire dal 10 luglio. Rimuoviamo i limiti di presenza da diporto, avevamo il limite del 25%, ovviamente nel rispetto della capienza omologata. Abbiamo ripreso tutta l’attività economica, salvo pochissime attività per le quali a breve avremo la ripresa”.

Completato il pagamento di 320 milioni di euro a quasi 130mila piccole imprese. Abbiamo completato il pagamento per i professionisti. Lunedì parte il bando per le imprese turistiche, diamo contributi fino a 7mila euro. Abbiamo già pagato 3.600 aziende agricole, lunedì ne pagheremo altre tremila”.

Notizia importante per il piano lavoro della Regione Campania. Abbiamo varato il piano per 10mila giovani, i primi 2.500 vanno a lavorare già da luglio”

“Rilancio al Governo la mia proposta del piano di lavoro nazionale per 300mila giovani del sud. Abbiamo dimostrato che ci sono ragazzi qualificati. Se il Governo ci ripensa noi siamo pronti per far varare il piano di lavoro. Mi permetto di ritenere che la Campania è stata la regione che ha retto meglio di tutte le altre l’epidemia da Coronavirus”.

“È stato stanziato altro capitale per la riqualificazione di impianti sportivi nel territorio regionale. Completiamo alcuni finanziamenti per lo stadio Collana a Napoli, copertura dello Stadio San Paolo e altri impianti della regione”.

“Infine, per la cultura abbiamo varato un programma di investimenti e iniziative fantastiche in tutta la regione. Stiamo facendo al limite delle nostre capacità, fisiche e mentale, tutto quello che è umanamente possibile e di più per tutelare la vita e la serenità delle nostre famiglie. Stiamo facendo di tutto per creare economia, cultura, sanità. Vi rinnovo il mio saluto e ringraziamento e il mio appello ad essere comunque prudenti. Ricordo l’obbligo dell’uso della mascherina nei luoghi chiusi e dove ci sono assembramenti. Aiutateci a tutelarvi, preparatevi mentalmente alla vaccinazione e cerchiamo di entrare in un clima di maggiore serenità. Un grande saluto e un grande abbraccio”.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

Preferenze privacy