shinystat spazio napoli calcio news Sindaco di Avellino nella bufera: cori e assembramenti

Follia del sindaco di Avellino: cori da stadio contro Salerno e maxi-assembramento!

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il Sindaco di Avellino fa discutere. L’edizione online de Il Mattino ha riportato una clamorosa notizia che vede come protagonista il primo cittadino Gianluca Festa. Il sindaco è stato ripreso a cantare cori di piazza contro Salerno, accerchiato da una folla di ragazzi. La maggior parte dei ragazzi peraltro non indossava alcun tipo di mascherina ed alcuni addirittura erano provvisti di birre, in barba alle ordinanze del Governatore della Campania Vincenzo De Luca.

SINDACO DI AVELLINO CORI E ASSEMBRAMENTI

Pare che all’inizio il sindaco volesse parlare ai giovani, ma una volta al centro della strada, accerchiato dalla folla di ragazzi ha iniziato a cantari cori calcistici contro Salerno. Addirittura si è messo a dirigere altri cori e a sollecitare la folla. La scena di delirio collettivo è stata ripresa da alcuni residenti. Per non farsi mancare nulla, il sindaco di Avellino sul finale si è reso protagonista di selfie e abbracci con numerosi ragazzi, alla faccia del distanziamento sociale. La situazione incresciosa che si è venuta a creare, sarà sicuramente valutata dal punto di vista penale, vista la condotta folle ed irresponsabile del primo cittadino irpino.

AVELLINO, IL POST DI GIANLUCA FESTA

Poco dopo è arrivata la replica del sindaco di Avellino, Gianluca Festa:

C’è chi i giovani li attacca e demonizza. E non mi sembra abbia ottenuto risultati. Io con i giovani sono a mio agio, da sempre. Per questo ieri sera ho deciso di fare un sopralluogo nell’isola pedonale, per assicurarmi che anche la ripresa della movida fosse nel pieno rispetto delle regole. Devo dire che ho trovato un clima tranquillo e allegro. Mi sono soffermato a salutare molti giovani che ho incontrato lungo il mio percorso, entusiasti per la ritrovata libertà.

LEGGI ANCHE: CORONAVIRUS, 11 REGIONI SENZA DECESSI SABATO

sindaco di avellino

Ho colto questa bella occasione di incontro per stimolarli alla responsabilità e per spiegare loro che è bene essere ancora attenti, la libertà arriverà ma adesso bisogna continuare a seguire le regole in sicurezza. Mi sono trattenuto qualche minuto con loro, con fare scherzoso e goliardico: sono profondamente convinto che il dialogo sia sempre la strada maestra, che per comunicare con i giovani occorrano empatia ed ascolto, mai contrapposizione e rigidità. A qualcuno dà fastidio che io sia a contatto con la mia gente? Qualcuno mi preferirebbe dietro a una scrivania a firmare norme restrittive? Io sono il sindaco degli avellinesi. E dove c’è la vita di Avellino ci sono io. Guardate altrove, qui ci sono io a tenere tutto sotto controllo.

"Una notte da dimenticare"📌Al centro delle immagini, il Sindaco di Avellino, cori, selfie e… assembramenti nella movida.✅Nessun RISPETTO verso chi ci ha lasciato, in questa pandemia; ✅Nessun RISPETTO verso chi ancora oggi, combatte in prima linea, per salvare vite umane;✅Nessun RISPETTO per chi ancora oggi, lotta tra la vita e la morte;✅Nessun RISPETTO per quelle attività economiche che di giorno lavorano indossando guanti, mascherine e misurando la temperatura dei clienti; ✅ Nessun RISPETTO per quei cittadini che nel fare la spesa di beni di prima necessità osservano distanze e sono costretti a lunghe code;✅ Nessun RISPETTO per i tanti che hanno deciso di osservare le regole;✅Nessun RISPETTO per i 33.340 morti;✅Nessun rispetto per le ordinanze…✍️A voi i commenti!

Gepostet von Del Gaudio – Zinzi am Samstag, 30. Mai 2020

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

Preferenze privacy