shinystat spazio napoli calcio news serie a stipendi, trovato l'accordo tra club e calciatori

Assemblea di Lega, trovato l’accordo sul taglio degli stipendi! L’AIC protesta: “Vergognoso e inaccettabile”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter
Coronavirus Serie A

Serie A stipendi – Trovato l’accordo tra i club di Serie A e i calciatori per il taglio degli stipendi. La trattativa è andata a buon fine nell’assemblea di oggi.

Quinti, protocollo d’intesa tra tutte le società il taglio degli emolumenti dal giorno della sospensione degli allenamenti per via del Coronavirus fino alla ripresa.

serie a ottobre
Gabriele Gravina, presidente Figc

Serie A stipendi, le ipotesi

Sono state fatte varie ipotesi, a seconda se riprende o meno il campionato, secondo quanto riporta Sky. Tutte le società hanno votato all’unanimità e l’accordo è stato trovato.

Il taglio sarà 1/3 (4 mensilità) in caso di stop definitivo, altrimenti 1/6 (2 mensilità) in caso si riprenda dopo l’emergenza Coronavirus.

La notizia è diventata anche ufficiale, confermata dal sito della Lega Serie A.

TAGLIO STIPENDI, LA PROTESTA

All’AIC, però, non è andato giù l’accordo in Lega per il taglio degli stipendi. All’ANSA il vice-presidente Umberto Calcagno ha commentato così: È una proposta vergognosa e inaccettabile! È chiara l’indicazione che si vuol far pagare solo ai calciatori gli eventuali danni della crisi. L’unica parte rilevante del comunicato della Lega è l’inciso con cui si dice che le squadre dovranno negoziare le modifiche contrattuali con i singoli giocatori”

LEGGI ANCHE: le parole di Damiano Tommasi, presidente dell’Aic.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

CALCIOMERCATO NAPOLI

CONOSCI SPAZIONAPOLI?

SpazioNapoli è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioInter.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network, il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

NAPOLI CALCIO - ULTIMISSIME

Seguici su Facebook

Preferenze privacy