shinystat spazio napoli calcio news Di Maio, via al decreto dignità: "La Juve non riesce a pagare Ronaldo? Non me ne frega niente"

Di Maio, via al decreto dignità: “La Juve non riesce a pagare Ronaldo? Non me ne frega niente”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Per molti è già il colpo del secolo, per portata mediatica, tecnica ed economica, di sicuro l’affare Ronaldo-Juve è un colpo pazzesco. È l’argomento di cui tutti parlano e, a quanto pare, anche i politici. Il ministro Luigi Di Maio, parlando del decreto dignità, ha citato anche la Juventus e lo stesso Cristiano Ronaldo.

Questo decreto, che andrebbe in vigore a partire dal 1 gennaio 2019, vieterebbe ogni tipo di pubblicità sulle scommesse o sui giochi a premi, andando dunque a cancellare l’enorme fetta di introiti per le squadre di calcio proveniente da questo business. La stessa Juventus beneficia di questi sponsor e Di Maio, durante una conferenza a Matera, ha così commentato:

“Qualcuno oggi mi viene a dire che non posso abolire la pubblicità sul gioco d’azzardo perché c’è qualche squadra di calcio che perde soldi, per pagare Cristiano Ronaldo 400 milioni di euro. Abbiate pazienza, non me ne frega niente. Abolisco la pubblicità sul gioco perché distrugge le famiglie italiane”.

Preferenze privacy