UFFICIALE – Sky e Perform si aggiudicano i diritti TV della Serie A: salvato anche 90° Minuto!

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Dopo tantissime trattative, sono finalmente stati assegnati i diritti TV della prossima Serie A. A confermarlo è stato il presidente del Genoa, Enrico Preziosi, al termine della riunione avvenuta in Lega. I diritti tv della Serie A sono stati infatti assegnati a Sky e Perform, che dunque trasmetteranno le partite del nostro campionato da agosto 2018 al 2021. Mediaset, invece, è fuori dai giochi.

Le offerte, secondo Preziosi, “sono state superiori a quelle che ci aspettavamo“. In particolare, Sky e Perform hanno offerto 973 milioni di euro complessivi. Il ricavo totale, contando anche la cessione dei diritti all’estero, è di un miliardo e 400mila euro, più una parte variabile di circa 100 milioni in funzione di ricavi e abbonati dei due operatori. Superata, dunque, la base d’asta di 1,1 miliardi di euro.

In particolare, secondo le indiscrezioni riportate alla vigilia della decisione dal portale Calcio & Finanza, Sky avrebbe messo le mani sui primi due pacchetti mentre Perform si sarebbe appropriato del terzo (il rapporto sarà 7 a 3 per Sky, a livello di partite). Le due emittenti, comunque, starebbero già cercando un accordo per quanto concerne la trasmissione della Serie A su un’unica piattaforma, per evitare doppi abbonamenti agli spettatori calcistici.

Il presidente di Lega, Gaetano Micciché, ha inoltre dato una grande notizia per gli appassionati di 90° Minuto, inizialmente in odore di taglio a causa dell’embargo della trasmissione dei goal in chiaro solo dopo le 22, ma che invece sarà mantenuto al proprio posto: “Abbiamo ottenuto una maggiore elasticità da parte dei soggetti aggiudicatari“.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

Segnala a Zazoom - Blog Directory