shinystat spazio napoli calcio news Gli arbitri protestano e si preparano allo sciopero: giornata di Serie A a rischio

Gli arbitri protestano e si preparano allo sciopero: giornata di Serie A a rischio

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter
nicchi napoli

Dopo le proteste subite in campo, ora sono gli arbitri ad alzare la voce. Come riporta il Corriere della Sera la protesta degli arbitri, legata a vari fattori, potrebbe anche condizionare una giornata di Serie A, impedendone il regolare svolgimento.

La parola sciopero i vertici arbitrali non la vogliono pronunciare, “perché noi siamo dilettanti, quindi al massimo ci possiamo astenere dall’attività”, ma la sostanza non cambia: i fischietti sono sul piede di guerra e minacciano di andare fino in fondo, di restarsene cioè a casa. “Dipende dalle risposte ma siamo pronti a tutto” è la posizione compatta del partito. Alle questioni purtroppo note (violenze, rimborsi non pagati da mesi dalla C in giù) si sono aggiunti temi freschi, primo fra tutti le class action da parte dei tifosi scontenti, nello specifico i laziali. Varie insomma le ragioni, che verranno elencate oggi dal presidente Nicchi, ma il concetto di fondo è che gli arbitri chiedono rispetto per la propria autonomia “gestionale e politica”. Pur non essendo all’ordine del giorno, il tema più delicato resta infatti il peso rappresentativo in Figc: circola voce che all’Aia verrà tolto il 2% di delegati alle elezioni del presidente della federcalcio. E che Nicchi non intende assolutamente mollare.

 

Preferenze privacy