shinystat spazio napoli calcio news L'editoriale di Antonio Manzo / Il post Napoli-City: quel che è giusto e quel che è sbagliato

L’editoriale di Antonio Manzo / Il post Napoli-City: quel che è giusto e quel che è sbagliato


☑️ Giusto essere fieri di un grandissimo Napoli, di un calcio spettacolare contro la squadra europea ad oggi più forte
 Sbagliato divinizzare questa squadra che non ha subito gol figli del “Guardiolismo” ma di errori individuali e di reparto che, in teoria, potrebbero portarti a subire gli stessi gol anche contro il Chievo dal primo Cacciatore di turno. Il lavoro da fare c’è e resta tanto

☑️ Giusto considerare l’elemento sfortuna quando saltano due crociati in un mese
 Sbagliato sia parlare di coperta corta che di mercato all’altezza. Si deve dire che l’operazione Mario Rui è costata tantissimo non regalando alcuna certezza, quella certezza che già il primo Strinic avrebbe potuto darti. Se prendi a quelle cifre un calciatore che dopo 15 mesi (!?!) ancora non è pienamente affidabile c’è bisogno di una riflessione

☑️ Giusto che Guardiola porti rispetto per le avversarie e ne parli bene
 Sbagliato tutto questo “paraculismo” che sminuisce un po’ la sua immensa bravura. Tra andata e ritorno, se fossi stato Maurizio Sarri, più che esaltarmi mi sarei offeso per tanta ipocrisia

☑️ Giusto essere vicini ad Hamsik nonostante un momento no che va avanti dall’inizio della stagione
 Sbagliato pensare che in questo Napoli anche lui non possa perdere lo scettro della titolarità. Ha bisogno di riposare, di recuperare forze e forse un po’ di sana competitività

☑️ Giusto pensare solo ed esclusivamente al campionato d’ora in poi. Se potessi deciderei di fare il quarto posto in Champions League evitando l’Europa League a meno che non la si riesca a vincerla. Ne vale la pena solo in quel caso
 Sbagliato sognare che il City faccia il colpaccio in Ucraina visto che dopo 4 giorni avrà il derby con lo United che vale una stagione

☑️ Giusto, fino a un certo punto, che anche a partite come questa vengano accreditati molti giornalisti di testate medio/piccole
 Sbagliato che qualche giornalista provi a fermare Guardiola per un selfie, non riesca a posizionare il cellulare in 30 secondi, lo chiami “Pepi” come se fosse suo fratello e al rifiuto stanco dell’allenatore del City inizi a parlargli contro. Ah sbagliato che lo stesso giornalista non riconosca neanche Aguero in mix zone

☑️ Giusto che un giornalista che abbia una notizia su un infortunio, bella o brutta, la dia
 Sbagliato anche soltanto ipotizzare che un giornalista, in caso la notizia sia negativa, venga considerato “seccia” o cose del genere. Siamo nel 2017, grazie

di Antonio Manzo