shinystat spazio napoli calcio news Zidane in conferenza: "Gara difficilissima, ma sarà spettacolo. Il Napoli è un grande avversario, ma sappiamo cosa fare. Sulla BBC e sul nostro momento di forma..."

Zidane in conferenza: “Gara difficilissima, ma sarà spettacolo. Il Napoli è un grande avversario, ma sappiamo cosa fare. Sulla BBC e sul nostro momento di forma…”


Zinadine Zidane ha parlato anche in conferenza stampa, dal ventre dello stadio San Paolo. Queste le dichiarazioni rilasciate dal tecnico francese alla stampa presente: “Sappiamo che domani faremo una partita difficile, come sempre in Champions e il Napoli è una squadra che perde poco, sarà una partita difficile, siamo però pronti ad affrontare la partita. 

Ci stiamo facendo un’idea dell’ambiente, della città, della partita che sarà. Ho giocato qui da calciatore, non è facile, è un campo difficile, i tifosi spingono sempre la squadra, ma allo stesso tempo questi ambienti mi piacciono, dove la gente apprezza. Per me è una cosa buona a livello motivazionale, per il Napoli, per me e per il Real: molto bello come ambiente. Modulo? Non cambia niente. Non dobbiamo cambiare mentalità, in ogni partita, è la cosa fondamentale. Non cambia nulla se giochiamo con due o tre punte, bisogna avere l’attitudine giusta per tutto il match. 

Momenti bui nella stagione arrivano (il Real ha perso due delle ultime tre gare di Liga, n.d.r) per me valgono le cose buone fatte nell’ultima gara e pensiamo, tutti, a domani. Siamo abituati ad affrontare le grandi squadre, domani tanti giocatori bravi in campo per il Napoli, però noi abbiamo una grande rosa e possiamo fare bene. Domani vedremo una bella partita di calcio, questo è importante. Credo che per loro l’inizio della gara sarà molto intenso, lo sappiamo, devono segnare, sappiamo che loro marcano e pressano, giocano al contrattacco,  il Napoli è una squadra che gioca a due facce: i loro giocatori sono rapidi, veloci, sappiamo di che squadra si tratta, possono impensierire ogni squadra rivale. Domattina vediamo come impostare la sfida. 

Liga e Champions? (Dagli anni ’50 il Real manca la doppia vittoria nelle due competizioni nella stessa stagione, n.d.r) Siamo in corsa per ambedue le competizioni, faremo di tutto per vincere tutto. È dura, ogni partita è importante per il Real Madrid, proveremo a vincerle tutte. Domani è importante partire bene, ma dovremo essere intensi, dobbiamo lasciare tutto in campo: sappiamo che soffriremo per novanta minuti, e dobbiamo essere bravi tecnicamente e con la testa! Cosa peserà sul Napoli? Quando vinci una partita così ti carica…io penso che, anche per la vittoria contro la Roma, avranno forze e stimoli. BBC? (si rivolge a chi critica la scelta, quasi sempre consueta, di schierare Bale Benzema e Ronaldo, n.d.r) Ognuno ha la sua opinione, io sono contento di avere tutti a disposizione, domani si vedrà come giocheremo. Preoccupato dei tanti gol subiti? Non sono preoccupato, nel calcio certe cose succedono.

Non avrei creduto che io diventassi allenatore del Real così giovane: questa è la vita, è bello. Sono contento di giocare su un campo come il San Paolo dove la gente viene esclusivamente per sostenere la squadra. Dovremo approfittare per vedere una bella partita. Noi ce la giochiamo sempre, per noi è importante fare la nostra partita, giocare come sappiamo giocare a calcio. Soffriremo, sarà difficile, è sicuro, ma siamo preparati per questo e sappiamo che la Champions è una motivazione straordinaria. 

Pianificato qualcosa per la gara? Se vedete la gara d’andata, noi siamo partiti bene, ma loro hanno segnato, ma abbiamo continuato a fare bene e siamo riusciti a vincere.

Ambiente? È molto caldo ed è bellissimo, sappiamo che sarà molto difficile”.

Preferenze privacy