shinystat spazio napoli calcio news De Laurentiis a KKN: "Pavoletti? Ieri ho firmato il contratto, attendiamo solo le visite mediche. Gabbiadini troverà maggiori possibilità altrove, ho fatto un errore"

De Laurentiis a KKN: “Pavoletti? Ieri ho firmato il contratto, attendiamo solo le visite mediche. Gabbiadini troverà maggiori possibilità altrove, ho fatto un errore”


Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. Ecco le sue dichiarazioni:

“Auguri a tutti i tifosi del Napoli che sanno e comprendono i nostri sforzi ed il nostro lavoro. Siamo uno dei pochi gruppi di lavoro in Europa che non ha debiti con le banche. 

Pavoletti? Ormai è un contratto concluso, ho firmato ieri con il Genoa, stiamo solo aspettando che passi le visite mediche e poi dovrebbe cominciare ad allenarsi con la sua squadra. Sarà ufficializzato il 3 gennaio, ma dal 27 sarà già al lavoro in modo da apprendere il calcio spettacolare ed unico del maestro Sarri.

Bilancio 2016 – Credo che sia un anno che testimonia la serietà e l’impegno di tutti quelli che lavorano con me nel Napoli.

Proiezione 2016 – Natale a Londra? Mi auguro che abbia un buon successo. Non mi dispiacerebbe per introitare quei fatturati della Filmauro. Quest’ultima ogni tanto ha foraggiato dal bilancio del Napoli. San Valentino a Madrid? È un atto d’amore per i tifosi. Purtroppo non potranno andare tutti per i pochi posti a disposizione, ma anche per loro sarà così qui a San Paolo. Per quelle sfide ci sarà di nuovo Milik e Pavoletti avrà appreso gli schemi di Sarri. Penso che in questa seconda parte di campionato ci divertiremo. Non siamo delle macchine e ci sono 26 giocatori nelle mani di un allenatore che sa capire quando i giocatori sono pronti e giusti per una determinata partita. Ci vuole più calma da parte di tutti.

Supercoppa – Anche noi vincemmo ai rigori, con una partita ancora più spettacolare e anche due anni fa fu decisivo un portiere: Rafael.

ADL: “Gabbiadini? Caratteristiche non adatte al gioco di Sarri”

Gabbiadini – Non è vero che non si è riuscito ad esprimere, si pretendono da lui cose che non fanno parte del suo repertorio. In uno schema diverso lui troverà maggiore possibilità e spazio. Questo lo sapevamo, ma mi ero illuso che nel primo anno di Sarri fosse stata una scelta dovuta da determinati fastidi fisici del giocatore. Nella seconda stagione abbiamo capito che anche lui ha difficoltà ad inserirsi in un tipo gioco diverso. Sarri giustamente è un opportunista e il suo obiettivo è quello di vincere, non può perdere tempo a recuperare un giocatore a scapito dei punti.

San Paolo – Sono iniziati i primi lavori (ride, ndr), io non lo so! Ah sono cominciati? Allora stiamo a cavallo. Speriamo bene, visto che sarà importante gestire al meglio l’impegno sia a Madrid che a Napoli. Vorrei delle coreografie stupende al San Paolo, come spesso ci hanno abituati i nostri tifosi”.

 

 

 

 

Preferenze privacy