shinystat spazio napoli calcio news Benitez: "Il mio Napoli ha tolto due trofei alla Juve. Resto a Newcastle: ottime strutture, si lavora benissimo"

Benitez: “Il mio Napoli ha tolto due trofei alla Juve. Resto a Newcastle: ottime strutture, si lavora benissimo”


L’ex tecnico del Napoli, Rafa Benitez, si è confessato in una lunga intervista a Fox Sport. Ecco quanto evidenziato da SpazioNapoli: “Per me è stata una stagione un po’ strana. Aspettavo una squadra di Premier League, poi è arrivato il Real Madrid. Lì ho fatto un buon lavoro, eravamo a due punti dal Barcellona e primi nel girone di Champions League. Non ho potuto continuare a causa delle pressioni che c’erano intorno alla squadra. Florentino Perez puntava molto sul campionato. Ma la squadra lavorava benissimo, eravamo in corsa per tutto. Il rapporto con i calciatori era buono, perfetto: sono professionisti fino in fondo. La cosa positiva per me è stato passare di là, l’ho fatto e va bene così. Ora guardo avanti, qui a Newcastle c’è un progetto molto affascinante. Anche se siamo retrocessi, la gente mi ha chiesto di restare qui e io sono felice di farlo, perché qui si può lavorare bene, al di là dell’aspetto economico. I tifosi sono al fianco del club sempre, le strutture sono ottime, la città e la stampa sono sempre dalla parte della squadra”.

“Conte farà bene al Chelsea, così come Mazzarri al Watford. Sono due che lavorano, conoscono il calcio bene. Pecchia? Sono sicuro che farà benissimo, è pronto per allenare da solo. E io sono orgoglioso: la crescita del tuo staff è la crescita tua”.

benitez

“Il Napoli ha fatto veramente bene in campionato quest’anno. Io sono orgoglioso di aver creato una base forte, per una squadra che poi si è rinforzata bene. La Juve ha vinto tutti i titoli negli ultimi anni, meno due: quelli che il Napoli gli ha sottratto con me in panchina. Koulibaly, Mertens, Jorginho, Callejon, Higuain, sono cresciuti nel tempo, avevano già fatto bene prima e ora stanno mostrando tutto il loro potenziale”.

 

Preferenze privacy