shinystat spazio napoli calcio news Copa America Centenario, stanotte Argentina-Cile. Gazzetta su Higuain: "È il suo momento, è lui il valore aggiunto"

Copa America Centenario, stanotte Argentina-Cile. Gazzetta su Higuain: “È il suo momento, è lui il valore aggiunto”


Questa notte, ore 01.55 italiane, terminerà la Copa America Centenario, con Argentina e Cile in finale, in un remake affascinante della finalissima dello scorso anno che vide trionfare ai rigori i padroni di casa a Santiago del Cile. Una sconfitta albiceleste che grida ancora vendetta: questa sera Messi e compagni hanno l’occasione non solo di riscattare l’ultima, cocente battuta d’arresto ma anche di tornare a vincere dopo tempo immemore. Infatti, l’ultimo trionfo argentino in una competizione di un certo livello risale al 1993, proprio in Copa America, decisa dall’allora simbolo della Selección, Gabriel Batistuta.

“Se perdono questa volta, è meglio che non tornino a casa” – le parole di Diego Maradona sono più che un monito. Il Sol de Mayo ha visto solo gli altri gioire, nell’ultimo biennio: la Germania prima, al Mondiale, il Cile poi. Il tempo del riscatto e della piena maturazione dell’albiceleste passa dalla notte del New Jersey. Non più, dunque, eterni incompiuti., squadra dal talento infinito e sconfinato ma perdente, bensì team capace di raggiungere fino in fondo l’obiettivo. In attesa di Russia 2018. E comunque, questa Copa America, avrà un valore, nonostante Arturo Vidal abbia dichiarato che la vera difesa della Coppa ci sarà in Brasile, nel 2019. A scanso di equivoci, con buona pace degli organizzatori.

higuain argentina

La Gazzetta dello Sport analizza la finalissima di questa notte: spazio all’estro, alla fantasia, al genio, alla qualità, da ambo le parti. Alexis Sanchez da un lato, Leo Messi dall’altro, con la “Pulce” che dovrà dimostrare di essere all’altezza di quel dieci che indossa ormai da tempo. Belle parole della rosea, però, soprattutto per Gonzalo Higuain. Inutile girarci intorno, è anche e soprattutto la notte del Pipita: “E sia dal punto di vista tattico sia da quello psicologico sembra aver finalmente trovato una dimensione da big anche in Albiceleste. Un valore aggiunto enorme, chissà se basterà” – si legge sul quotidiano.