shinystat spazio napoli calcio news I suoi gol hanno appena trascinato il Pisa: è un ex Napoli!

I suoi gol hanno appena trascinato il Pisa: è un ex Napoli!


Con i campionati ormai terminati e con poco meno di una settimana dall’inizio dell’Europeo di Francia, tutte le attenzioni per quanto riguarda il calcio giocato vengono riversate sulle finali di playoff di Serie B e Lega Pro. E proprio oggi, per quanto riguarda la vecchia Serie C, si è disputata la finale d’andata tra due grandi nobili decadute del nostro calcio: Pisa e Foggia.

In uno stadio “Arena Garibaldi”, gremito in ogni ordine di posto, si è giocato un incontro davvero spettacolare terminato 4-2 per i padroni di casa. Grande protagonista della partita è stato Daniele Mannini, esterno destro con un passato da giocatore del Napoli. Il calciatore, nativo proprio di Pisa, è tornato nella sua città dopo tanti girovagare per l’Italia, e oggi si è preso una piccola rivincita dopo una carriera che gli ha dato molto meno di quello che ci si aspettava, viste le sue grandi qualità tecniche.

LA PARTITAMannini infatti ha aperto le danze delle marcature dopo appena 4 minuti i gioco, il raddoppio per i nerazzurri è arrivato dopo altri 8 minuti con Lores Varela. Sul punteggio di 2-0 il Pisa però si è rilassato, permettendo al Foggia di riportarsi in parità entro la fine del primo tempo grazie alle reti di Chirico al 23′ e di Iemmello al 41′. Gli uomini di Roberto De Zerbi (allenatore dei pugliesi ed altro ex Napoli, ndr) calano nella ripresa e il Pisa ne approfitta ancora: prima arriva il nuovo vantaggio firmato da Cani al 73′ e poi la rete definitivo 4-2 siglata ancora da Mannini all’80’.

DANIELE MANNINI – L’esterno destro arrivò a Napoli dal Brescia nel 2008 per circa 6,5 milioni. In due stagioni ha collezionato 41 presenze, condite da due reti e una squalifica per doping, rimediata nel gennaio del 2009 e poi annullata dopo appena due mesi. Attualmente veste la maglia del Lecce in Lega Pro.

Come detto l’eroe del giorno è proprio Daniele Mannini, calciatore arrivato a Napoli nel gennaio del 2008 per una cifra di circa 6 milioni e mezzo dal Brescia. Su di lui gli azzurri puntavano, tant’è che di Mannini si parlava anche in ottica Nazionale. Poi però, come spesso accade, il talento non basta per affermarsi. A causa di qualche panchina di troppo e di tanti infortuni, Mannini non riesce mai ad esprimere tutto il suo potenziale. Il Napoli lo cederà prima in comproprietà alla Sampdoria, per poi essere riscattato per soli mille euro alle buste a causa di un errore burocratico dei doriani, e poi al Siena. In toscana Daniele ci resta per tre anni prima di essere ceduto al Lecce e poi al Pisa, dove questa’anno è rinato realizzando anche 5 gol e 9 assist in stagione a cui va aggiunta la doppietta di oggi. Il ritorno di giocherà domenica prossima allo stadio “Zaccheria” di Foggia.