shinystat spazio napoli calcio news Attentati a Bruxelles: almeno 34 morti. Annullata l'amichevole Belgio-Portogallo, a rischio anche gli altri match

Attentati a Bruxelles: almeno 34 morti. Annullata l’amichevole Belgio-Portogallo, a rischio anche gli altri match


13.30 – Sono salite a 34 le vittime delle esplosioni di Bruxelles, 130 almeno i feriti. Lo riportano i media belgi. L’Isis ha rivendicato gli attentati e minaccia nuovi attacchi in Europa. Intanto è stata già annullata l’amichevole Belgio-Portogallo, in programma il 29 marzo. A rischio blocco anche gli altri match internazionali. Ecco l’elenco completo:

Mercoledì 23 marzo: Croazia-Israele; Slovenia-Macedonia, Romania-Lituania, Gibilterra-Liechtenstein, Polonia-Serbia. Giovedì 24 marzo: Malta Moldavia, Estonia-Norvegia, Grecia-Montenegro, Turchia-Svezia, Danimarca-Islanda; Ucraina-Cipro, Galles-Irlanda del Nord, Italia-Spagna, Repubblica Ceca-Scozia. Venerdì 25: Armenia-Bielorussia, Lussemburgo-Bosnia, Slovacchia-Lettonia, Irlanda-Svizzera, Olanda-Francia, Portogallo-Bulgaria. Sabato 26: Russia-Lituania, Austria-Albania, Polonia-Finlandia, Azerbaigian-Kazakistan, Ungheria-Croazia, Germania-Inghilterra. Domenica 27: Romania-Spagna. Lunedì 28: Andorra-Moldavia, Liechtenstein-Far Oer, Ucraina-Galles, Irlanda del Nord-Slovenia. Martedì 29: Georgia-Kazakistan, Norvegia-Finlandia, Svizzera-Bosnia, Estonia-Serbia, Montenegro-Bielorussia, Macedonia-Bulgaria, Grecia-Islanda, Gibilterra-Lettonia, Lussemburgo-Albania, Austria-Turchia, Svezia-Repubblica Ceca, Belgio-Portogallo, Germania-Italia, Irlanda-Slovacchia, Francia-Russia, Inghilterra-Olanda, Scozia-Danimarca.

12.15 – Arriva il messaggio di cordoglio di Dries Mertens, in Belgio con la sua Nazionale: “Non ci posso credere” (LEGGI QUI LE SUE PAROLE)

11 – Mattinata di terrore in Belgio. Alle 8 del mattino un uomo s’è fatto esplodere all’aeroporto di Bruxelles Zaventem uccidendo almeno 13 persone e ferendone 35. Le autorità hanno fatto sapere di avere trovato altri ordigni rimasti inesplosi. Alcuni testimoni hanno riferito di aver sentito gridare in arabo prima di spari e esplosioni.

Un’ora dopo due bombe sono esplose in centro alle fermate della metropolitana di Malebeek e Schumann, nel cuore del quartiere che ospita le istituzioni Ue. Le vittime confermate finora sono dieci. Il totale, dunque, per ora è di 23 morti. Le notizie sono ancora frammentarie ed incerte. L’esercito è in strada e la città è paralizzata: bloccati tutti i treni e sospesi i voli.

bruxelles

In Belgio è presente anche Dries Mertens, convocato dalla sua Nazionale. I Red Devils hanno annullato l’allenamento per lutto. “Il nostro pensiero va solo alle vittime, oggi il calcio non conta nulla”, si legge sul profilo Twitter della Federazione.

Preferenze privacy