shinystat spazio napoli calcio news Reina torna a difendere la porta azzurra e il Napoli esce dal Do Dragao imbattuto

Reina torna a difendere la porta azzurra e il Napoli esce dal Do Dragao imbattuto


L’ultima partita di Pepe Reina con la maglia del Napoli risaliva all’11 maggio 2014 in casa della Sampdoria, in un match valevole per la penultima giornata di campionato; ieri sera, a distanza di poco più di un anno, lo spagnolo è tornato a difendere i pali della porta azzurra in un’amichevole di lusso contro il Porto.

Reina, dopo essere arrivato a Dimaro sommerso dall’affetto dei tifosi, ha svolto un ritiro in disparte a causa di un infortunio muscolare che lo ha tenuto fuori da tutte le precedenti amichevoli ed ha lasciato gli onori della cronaca ai due brasiliani Gabriel Rafael. Allo Stadio Do Dragao è finalmente arrivata la sua occasione e la differenza con i suoi colleghi di reparto si è subito notata; il Napoli, infatti, torna a casa con la porta inviolata e con la consapevolezza di aver operato bene riportando a casa lo spagnolo. Il numero 25 azzurro ha dimostrato di essere il vero leader della difesa e in generale della squadra; ha sempre tenuto alta l’attenzione del quartetto difensivo, guidandolo come se avesse un telecomando tra le mani e urlando ai propri compagni quando dovuto.

C’è da dire che il Porto non lo ha mai impegnato veramente; l’unico pericolo degno di nota, infatti, è arrivato ad un quarto d’ora dal termine con una conclusione ravvicinata di Ricardo Pereira disinnescata col corpo dal portierone azzurro. Non è ancora al meglio della forma e lo si è potuto notare da alcune uscite non proprio perfette, ma la sua sola presenza in campo regala a tutti i compagni una maggiore serenità. Esce al 78esimo dopo che una manciata di minuti prima si era beccato i fischi del Do Dragao per aver perso tempo nel rinvio nel tentativo, tutto di esperienza, di far rifiatare la squadra.

La forma, come detto, non è ancora delle migliori ma l’inizio del campionato dista ancora due settimane e sicuramente per la sfida in terra romagnola contro il Sassuolo Pepe il leader si farà trovare perfettamente tirato a lucido.

Emanuele Catone