shinystat spazio napoli calcio news Il ritorno di fiamma di Pepe Reina, la bella immagine in un calcio malato

Il ritorno di fiamma di Pepe Reina, la bella immagine in un calcio malato


In un calcio che tende sempre di più a prediligere soldi, guadagno ed interesse (è di ieri la scandalosa notizia della compravendita delle partite con protagonista il Catania), il ritorno di Reina a Napoli è un bel segnale, una storia che fa capire come raramente intorno al mondo del pallone giri ancora quel pizzico di amore e quel pizzico di senso di appartenenza, fondamentali elementi di un gioco di squadra.

Sia ben chiaro, Reina non è tornato gratis a difendere i pali del San Paolo ed il suo sarà un contratto molto ben pagato e retribuito. Oltre questo fattore di natura materiale, resta però il desiderio e la voglia di questo ragazzo spagnolo che all’età di 33 anni pare aver trovato una vera e propria seconda casa. La sua faccia – unita alla sua maglietta rigorosamente azzurra – sprizzava energia da tutti i pori. L’immagine di un uomo felice ed appagato.

Deve essere scattata una vera e proprio scintilla due anni fa, quando il portiere ex Liverpool approda in Campania con la nomea di essere un fedelissimo di Benitez. Serve poco tempo, un mese, massimo due, per far unire Reina ad una città che sa come farti sentire bene. La sua stagione è una luna di miele. Basta vederlo in campo, con la sua grinta e la sua cazzimma, per capire quanto avesse a cuore la causa partenopea. Per questo motivo il suo addio è stato un shock. Nessuno se lo aspettava, visto quasi come un tradimento. Ma come il marito pentito di aver abbandonato la donna di una vita, Reina si fa perdonare e torna in patria.

Lo spagnolo non è il miglior portiere del mondo. Quasi sicuramente a 33 anni non è nemmeno tra i top 20 in Europa. Ma ora è quello di cui ha bisogno il Napoli. Un uomo che in campo è consapevole di dover onorare la maglia dal primo all’ultimo minuto, un giocatore in missione che deve rispondere alle volontà di un popolo.

Ed allora, bentornato Pepe, che questa tua seconda luna di miele sia lunga ed ancora più felice…

@GennaroSgambati