Home » News Calcio Napoli » FOCUS SN - #Dries28, il percorso del folletto belga: dalle sfide contro gli azzurri alla realtà partenopea

FOCUS SN – #Dries28, il percorso del folletto belga: dalle sfide contro gli azzurri alla realtà partenopea

La prima volta che i tifosi del Napoli si sono accorti di Dries Mertens era un ormai lontano 4 ottobre del 2012: PSV-Napoli, 3-0. Non tanto per la prestazione del belga, quanto piuttosto per il gol che portava gli olandesi sul 2-0. L’attuale numero 14 azzurro, però, già affrontato i partenopei anche nella doppia sfida contro l’Utrecht, sempre in Europa League. Sarebbe stato comunque difficile immaginare un suo approdo a Napoli, vista l’ampia concorrenza, ma la storia è andata diversamente.

APPRODO A NAPOLI – L’Utrecht è stata la prima vera squadra a puntare sul belga, nato a Leuven. Poi il passaggio al PSV Eindhoven ed infine, il 1 luglio 2013 l’arrivo a Napoli. La prima rete con gli azzurri arriva nel match del Franchi di Firenze contro la viola, il 30 ottobre 2013. Realizzerà due doppiette, contro Samp e Verona, chiudendo la stagione con 13 gol e 12 assist.

LEGGI ANCHE:   Fabian al PSG e Keylor Navas al Napoli, Galtier sbotta con la società

STAGIONE IN CORSO E FUTURO – Il folletto belga sta avendo quest’anno maggiori difficoltà rispetto alla passata stagione. Il primo gol in campionato è arrivato soltanto a dicembre e le difficoltà iniziavano ad essere evidenti. Nell’ultimo periodo della stagione sta alternando partite di buon livello, come l’ultima contro il Milan, ad altre in cui sembra spettatore non pagante. Il belga ha ancora un contratto che lo legherà al Napoli fino al giugno 2018. Sembra quindi del tutto improbabile una sua partenza da Napoli. Per ora è arrivato a 7 gol e 10 assist. Probabile che voglia incrementare ulteriormente il suo bottino.

LEGGI ANCHE:   Affare Raspadori: verrà pagato in 6 anni, le cifre dell'operazione

Dries festeggia oggi 28 anni, ma il regalo più bello, i tifosi sperano che arrivi domani, vista la delicata sfida di Europa League contro la Dnipro, con la platea di Fuorigrotta che si aspetta una sua grande prestazione. Ci sarà il tempo di festeggiare, ma oggi c’è bisogno di duro lavoro in vista della partita di domani sera. E nel frattempo, joyeux anniversaire Dries! 

Francesco Vassura

RIPRODUZIONE RISERVATA