shinystat spazio napoli calcio news Insigne finalmente trova la continuità nelle prestazioni: ecco il vero Magnifico

Insigne finalmente trova la continuità nelle prestazioni: ecco il vero Magnifico


Serviva un riscatto dopo la sconfitta di misura contro lo Young Boys in Europa League, arrivato come meglio non si poteva: il Napoli le suona e le canta al Verona di Mandorlini vincendo con un sonoro 6-2, dopo l’inizio shock che aveva visto il Napoli in svantaggio dopo appena 30 secondi. Da lì in poi la partita è stata tutta in discesa per gli azzurri, che hanno dominato su tutti i fronti ed hanno portato a casa 3 punti importantissimi.

Una serata da incorniciare per Hamsik ed Higuain che tornano finalmente al gol in Serie A dopo una lunga astinenza, mentre Callejon si conferma capocannoniere solitario del Napoli e della Serie A con 7 gol in otto partite. Non è da meno l’altro trequartista esterno, Lorenzo Insigne, autore di una grandissima partita.

Finalmente il folletto di Frattamaggiore sta iniziando a dare continuità alle sue prestazioni, ripagando alla grande la fiducia che Benitez gli ha riposto schierandolo più volte titolare al posto di Mertens. L’urlo liberatorio al gol del pareggio contro il Torino ha fatto scattare quella scintilla che ha tenuto spento Lorenzo per troppo tempo: difende, rifinisce, segna e regala giocate di buona qualità ai suoi compagni di squadra. Contro l’Inter il Magnifico si è fatto apprezzare più in fase difensiva che in quella offensiva, ripiegando bene in alcune diagonali, e solo il palo gli nega la gioia del secondo gol consecutivo.

Anche stasera contro il Verona la prestazione è delle migliori. Cala alla distanza, ma nel primo tempo è una vera e proprio spina nel fianco per la difesa gialloblu che non riesce a contenerlo in alcun modo: corre per tutto il campo e non disdegna in giocate ed assist, mentre solo uno strepitoso Rafael gli nega la gioia del secondo gol di testa. Poi gli applausi (ricambiati) del pubblico al momento della sua sostituzione, segno che le polemiche di inizio stagione sono alle spalle.

Adesso Lorenzo deve continuare su questa strada per togliersi tante soddisfazioni con la maglia azzurra del Napoli, e, perché no, anche con quella della Nazionale italiana..

Luigi Fervide
RIPRODUZIONE RISERVATA