shinystat spazio napoli calcio news Una sosta per molti atipica, tanti impegni per gli azzurri anche con la serie A ferma

Una sosta per molti atipica, tanti impegni per gli azzurri anche con la serie A ferma


E non chiamatela sosta. Si ferma solo la serie A per un week end ma il calcio, quello vero, quello bello delle Nazionali è pronto a dare spettacolo e con sé gli otto protagonisti azzurri che vi prenderanno parte. Non saranno infatti giornate di riposo per i partenopei, nonostante i ritmi solo apparentemente più blandi: anche chi è rimasto a Castel Volturno continuerà ad allenarsi per il big match del 19 contro l‘Inter a San Siro, fino a sabato quando verranno concessi tre giorni di riposo a tutta la truppa partenopea, Benitez compreso. Questa volta niente polemiche o illazioni: la pausa è concessa, dieci giorni sono tanti per entrare in clima partita e soprattutto, il maggior carico di lavoro tattico verrà svolto quando torneranno tutti i nazionali, soltanto nella giornata di mercoledì.

Gli otto giocatori impegnati con le proprie Nazionali infatti, sono tutt’altro che in vacanza. Gli europei hanno la fortuna di non allontanarsi troppo dall’Italia pur dovendo giocare ben due gare in pochissimi giorni, tre considerando poi eventualmente quella di campionato una volta rientrati. Hamsik si giocherà tutto con la sua Slovacchia proprio contro la Spagna di Albiol, Mertens vuole trascinare il Belgio per recuperare la migliore forma fisica. Inler invece, si giocherà con la Svizzera una doppia fetta di qualificazione ai prossimi Europei contro Slovenia e San Marino. Un po’ più lontano Ghoulam, impegnato nelle qualificazioni di Coppa d’Africa con l’Algeria.

Per coloro che sono ad un paio d’ore di aereo da Napoli, qualcuno non se la passa troppo bene. In pole position c’è Gonzalo Higuain, prima impegnato nel derby tutto partenopeo contro il Brasile di Rafael in Giappone, restando poi lì per l’amichevole contro la selezione di Hong Kong. Idem Zuniga, in viaggio verso New York per un doppio match amichevole. Saranno loro i giocatori più difficilmente impiegabili contro l’Inter, eccezion fatta per Higuain e Rafael, dei quali Benitez non vorrà fare a meno nel match contro il suo passato e che potrebbe definitivamente condannare l’altro ex Mazzarri all’esonero.

RIPRODUZIONE RISERVATA