shinystat spazio napoli calcio news Pavel Nedved polemico a Tiki Taka, Juventus-Roma continua anche fuori dal campo

Pavel Nedved polemico a Tiki Taka, Juventus-Roma continua anche fuori dal campo


Questa sera a Tiki Taka è intervenuto l’ex giocatore ed attuale dirigente della Juventus Pavel Nedved il giorno dopo la clamorosa vittoria della Juventus ai danni della Roma, terminata con tantissime polemiche sull’arbitraggio di Rocchi e i suoi collaboratori. Ecco tutte le sue dichiarazioni: “In Italia non c’è la cultura di applaudire i giocatori avversari e questa è una cosa che non mi piace. All’estero non funzionano così.”

“A mio avviso il fallo di Holebas su Marchisio era rigore, questi interventi a visti a velocità normale sembrano sempre fallo. Sul fallo di Lichtsteiner su Totti nessuno dei giocatori aveva capito cosa era realmente successo, mentre il terzo rigore era davvero una chiamata difficile, si trattava di pochissimi centimetri. Per me quello non è un rigore clamoroso e la chiamata di Rocchi è stata giusta.”

“Totti non ha mai giocato per una big e per questo non sa cosa vuol dire giocare con una squadra come la nostra. Le sue dichiarazioni a fine partita sono del tutto fuori luogo, soprattutto se dette alla sesta giornata. Il capitano di una squadra non può avere questo comportamento.”

“Si parla sempre di Juventus quando ci sono episodi negativi, ma solo chi gioca con noi capisce cosa si passa ad essere bianconero. Tutta l’opinione pubblica è contro di noi. Questo influisce anche sull’atteggiamento degli arbitri, a volte hanno paura ad assegnarci un fallo.”

“Io sono consigliere della Juve e le emozioni che ho provato dopo la partita sono state positive, è stata una bella partita anche se molto dura. Il calcio italiano si sta facendo riconoscere nuovamente in Europa.”

Sulla tecnologia in campo: “Non sono d’accordo per l’uso della moviola, perché non sarebbe più calcio così, toglieremmo tutto il bello di questo sport.”

In presenza dell’attaccante del Genoa Alessandro Matri in studio: “Matri è un calciatore molto bravo e con la Juve si è tolto grandissimi soddisfazioni.”

“Ho avuto un’infanzia abbastanza difficile, sono orgoglioso dei miei genitori. Sono contento di essere venuto in Italia e di come si è evoluta la mia carriera.”

Su Zeman: “Non sapevo che Zeman fosse tifoso della Juve. Lui ha sempre polemizzato contro di noi, ma noi due abbiamo un buon rapporto.”