De Guzman: arrivato come mediano, adoperato da trequartista. Ecco il vero ruolo dell’olandese

Jonathan De Guzman è stato designato come giocatore per rimpiazzare il partente Valon Behrami. O almeno era questo ciò che si pensava del ragazzo canadese naturalizzato olandese: il giorno della sua presentazione a Castel Volturno, lo stesso Jonathan affermò che lui nasce come trequartista, ma all’occasione può agire anche da mediano.

E Benitez sta confermando ciò che disse il giocatore. In queste prime uscite stagionali, l’ex Swansea è stato quasi sempre usato come trequartista alle spalle della punta o sugli out esterni, dove contro il Genoa, all’esordio in Serie A, segnò il gol vittoria al 94°. Entrando nel merito, De Guzman ha giocato fin ad ora 4 partite, tutte partendo dalla panchina: contro il Genoa subentrò al posto di Hamsik muovendosi al posto di Callejon (sostituito da Mertens) e la stessa mossa fu fatta anche contro l’Udinese, stavolta però spostato a trequartista sinistro. Ed ancora, sia col Palermo, sia oggi contro il Sassuolo, è entrato nuovamente al posto del capitano, agendo proprio al posto dello slovacco. Solo contro il Chievo ha giocato in mediana al posto di Jorginho.

LEGGI ANCHE:   Il Manchester United pronto a fare follie per Osimhen: offerta da capogiro per il bomber del Napoli!

Dunque, per il momento, il suo ruolo nelle gerarchie di Benitez sembra quello di un jolly offensivo pronto ad offrire qualità e quantità al reparto. Il campionato, però, è ancora lungo e sicuramente ci sarà luogo e tempo per definire meglio il suo status nella rosa.

Luigi Fervide
RIPRODUZIONE RISERVATA

Home » News Calcio Napoli » De Guzman: arrivato come mediano, adoperato da trequartista. Ecco il vero ruolo dell'olandese