shinystat spazio napoli calcio news Il reparto difensivo dell'Athletic Bilbao

Focus Champions League – Il reparto difensivo dell’Athletic Bilbao


Continuiamo con l’avvicinamento alla sfida di martedì sera tra Napoli e Athletic Bilbao, valida per il preliminare di Champions League, analizzando nel dettaglio il reparto difensivo degli spagnoli. L’allenatore Valverde preferisce giocare con una difesa a quattro, con due terzini che spingono alti; i due centrali titolari dovrebbero essere San Josè e Laporte, mentre gli esterni a sinistra Balenziaga e a destra Iraola. A conti fatti il blocco difensivo basco sembrerebbe il vero punto debole della squadra.

Partiamo proprio da Andoni Iraola Sagarna, classe 82; giocatore che può agire su tutto l’out di destra, dal ruolo di terzino fino ad arrivare a quello di esterno alto. Lo spagnolo è il difensore più esperto della retroguardia basca e la scorsa stagione, con 41 presenze tra tutte le competizioni, è stato il più presente nella formazione biancorossa. Il Napoli dovrà fare attenzione alle sue falcate sulla fascia e soprattutto ai suoi cross, sempre invitanti per i suoi compagni in attacco.

fotogrande431

Sulla corsia di sinistra agirà Mikel Balenziaga Oruesagasti, classe ’88; anch’egli, come il suo dirimpettaio di fascia, può giocare su tutto il lato mancino. Arrivato la scorsa stagione a Bilbao dal Real Valladolid, si è guadagnato subito il posto da titolare e la fiducia di Valverde. Dispone di un piede sinistro molto educato e gli azzurri dovranno limitare anche i traversoni provenienti da lui; preferisce offendere che difendere, e Rafa Benitez sicuramente non si lascerà sfuggire questo vantaggio.

fotogrande1826

Il centrale più affidabile è senza dubbio il giovanissimo Aymeric Laporte, classe ’94, che ha attirato su di se anche l’attenzione proprio del Napoli; dopo Iraola, in quanto a presenze, c’è lui con ben 40 partite giocate la scorsa stagione. Nonostante la giovane età il francese è affidabilissimo e il suo valore di mercato si è già innalzato intorno ai 15 milioni di euro. Raggiunge quasi il metro e novanta e le palle alte sono tutte di sua competenza, difficilmente si distrae e legge con facilità le situazioni pericolose che gli si presentano davanti; il suo punto debole potrebbe però essere proprio la sua poca esperienza, soprattutto in campo internazionale. Giocatore da tenere d’occhio.

fotogrande2006

Al fianco di Laporte dovrebbe agire Mikel San Josè Dominguez, classe 89; dal 2009 indossa la casacca biancorossa e il posto da titolare è da sempre il suo. Nonostante qualche anno in più non è al livello del suo compagno di reparto; lento nei movimenti e non proprio infallibile con i piedi, potrebbe essere il vero punto debole del reparto difensivo. Attenzione però sui calci piazzati, dove riesce sempre ad essere pericoloso di testa.

fotogrande870

Il primo panchinaro, che potrebbe giocare anche da titolare, è Jon Aurtenetxe Borde, classe 92; terzino sinistro che si adatta con efficacia anche al centro, dal 2002 fa parte del settore giovanile del Bilbao; nel 2009 fa il suo esordio in prima squadra e per qualche anno gioca con regolarità, prima di essere ceduto in prestito la scorsa stagione al Celta Vigo. Per questa stagione è tornato in biancorosso per giocarsi le sue carte e mettere pressione ai titolari; non sarebbe una sorpresa vederlo in campo contro il Napoli.

fotogrande916

Xabier Etxeita Gorritxategi, difensore centrale classe ’87, è il giocatore meno utilizzato da Valverde; con l’Athletic lo scorso anno ha totalizzato solo 3 presenze, senza lasciare il segno.

fotogrande1615

Ultimo, ma non per demeriti, Unai Bustinza Martinez terzino destro classe ’92; dal 2001 nelle giovanili degli spagnoli, lo scorso anno ha impressionato tantissimo con la squadra B tanto da meritarsi una possibilità in prima squadra per questa nuova stagione. Molto agile sulla fascia, all’ombra di un giocatore come Iraola potrà crescere e migliorare.

fotogrande917