shinystat spazio napoli calcio news Zuniga, sei partite per rinascere. Il colombiano, fuori da ottobre, rischia di perdere il Mondiale

Zuniga, sei partite per rinascere. Il colombiano, fuori da ottobre, rischia di perdere il Mondiale


NAPOLI – La verità è in quell’orizzonte che si para dinnanzi: sei partite ancora, poi finirà tutto, cadranno i veli (e magari le paure) verrà il Mondiale e capiremo. O forse l’avremo appena fatto. La verità è in quel mistero fitto – talvolta buffo – che s’è preso un semestre intero e lo ha avvolto nella malinconia di Zuniga, in quella sua incertezza assoluta: esserci o non esserci, qual è il problema? La verità, semmai ce ne fosse una soltanto, è nell’intervento al ginocchio destro del 21 ottobre scorso, ma forse è ancor più autentica in ciò che il professor Mariani, il chirurgo ch’è intervenuto, lasciò intendere a caldo. “Lui aveva i postumi di una meniscectomia subita sette o otto anni fa: io riparo, non guarisco. Le manifestazioni degenerative ci sono e restano. Un giorno capiremo se tornerà ad essere quello di prima”. Un giorno o centosettantaquattro: ma si resta nel limbo, aspettando Zuniga che intanto corricchia, si allena, aspetta e forse spera.
IL MESSAGGIO – La verità è pure imbalsamata nella privacy, ma stavolta non c’è granché da tutelare: perché ormai ci siamo, questione di ore, e magari il campo, soprattutto il campo, servirà per rimuovere gli ultimi dubbi e quel cumolo d’incertezze che hanno rinviato un rientro annunciato ma non troppo. Eccolo, è pronto, macché, ha il ginocchio che gli si gonfia, si sta allenando, corre, rallenta, accelera. Poi è comparso Benitez, ha sparso un altro po’ di “trasparenza”, e s’è intuito che bisogna andarci cauti: “Sappiamo, con il nostro staff, ciò che serve e come va riportato ai suoi livelli: non ha ancora il ritmo per essere inserito nei convocati”. Però l’Arsenal è lontanissimo e Zuniga s’è perso nei ricordi.
COINCIDENZA – A pensar male si fa peccato, diamine: ma la mattina in cui sta per spalancarsi l’Emirates, Juan Camilo Zuniga ha appena rinnovato, cinque anni (circa) ad una cifra blu, ciò che serve per spazzar via qualsiasi perplessità sulla Juventus alla quale s’era ormai negato danzando – al san Paolo – al ritmo di “chi non salta….”. Pure quello fu un colpo di scena: per le modalità un po’ pittoresche, per la scelta di esprimersi in pubblico con atteggiamento vagamente diverso da ciò che aveva appena mostrato nel promettersi alla «Vecchia Signora», per una manifestazione talmente pubblica da divenire l’indiscutibile scelta di vita del momento. La firma o la necessità di andare sotto ai ferri però quasi si mischiano, diventano tutt’uno, perché il tweet che annuncia il rinnovo di Zuniga è del primo ottobre e la sua ultima partita con la maglia azzurra pure.
COUNT DOWN – Il rischio, ormai, è di restare impigliati in previsioni che non assicurano sicurezze: ma l’ultimo Zuniga, quello che s’è intravisto da lontano, tra le maglie della rete protettiva, pare (pare!) abbia riattivato il motore. Udinese-Napoli, chissà: nell’uovo c’è sempre una sorpresa, piaccia o no…
Fonte: Corriere dello Sport

ULTIME NOTIZIE

CHI SIAMO

Spazio Napoli è un giornale online in cui troverai: news Napoli, calciomercato Napoli, biglietti Napoli, foto Napoli, video Napoli, Primavera Napoli.

NUOVEVOCI

Appendice sportiva della testata giornalistica “Nuovevoci” – Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore editoriale “SpazioNapoli.it”: Antonio Manzo

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da SSC Napoli Calcio

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl