shinystat spazio napoli calcio news Moviola in campo, Italo Cucci boccia la proposta di De Laurentiis

Moviola in campo, Italo Cucci boccia la proposta di De Laurentiis


MOVIOLA IN CAMPO \ Proprio ieri, nella vigilia di Napoli-Juventus, il Presidente Aurelio De Laurentiis ha tuonato su quella che, è stata spesso considerata una battaglia contro i mulini al vento, una richiesta rimasta per aria o forse nemmeno mai ascoltata del tutto: l’introduzione della moviola in campo.

E pensare che lo strumento è utilizzato da tempo già in altri sport, l’obiettivo sarebbe quello di coadiuvare i giudici di campo e non sostituirli ed in fine, sgombrerebbe nel caso del calcio il tavolo da qualsiasi dubbio ricreando le condizioni naturali di quello che, rimane pur sempre uno sport.

Io penso che gli arbitri facciano il massimo e che debbano essere aiutati. In tal senso chiederò alla federazione di provare un mio esperimento sulla moviola in campo per vedere se sarà applicabile o comunque utile in determinate situazioni”, così propone De Laurentiis, a margine di una intervista rilasciata a Radio Kiss Kiss, con sobrietà e nessun preconcetto, la sua capacità di guardare avanti è cosa risaputa così come la sua voglia di cambiare quelle che a suo parere sono diventate regole obsolete per un mondo, anche quello del calcio, che viaggia a ritmi spaventosi.

L’argomento, è risaputo anche questo, crea dibattiti ma divide l’opinione pubblica da sempre perché ai tanti fautori dello strumento innovativo e tecnologico si contrappone spesso una schiera di “conservatori” contrari a prescindere, come nel caso dell’opinionista/editorialista Rai Italo Cucci, che in un suo editoriale, boccia decisamente la moviola in campo giustificando nettamente la sua opposizione.

Io odio la moviola che già fuori del campo ha influito pesantemente sulla qualità del giornalismo, ma mi divertirei moltissimo se lo strumento miracoloso (?), una volta adottato fosse applicato anche agli errori dei calciatori”, scrive Cucci che considera la proposta dei fautori della moviola in campo lesiva della immagine degli arbitri: “mi infastidisce, la campagna contro gli arbitri, perché non è sincera ne coraggiosa: quando si invocano la moviola e altri strumenti di tortura non si ha il coraggio di dire che in realtà non c’è fiducia nella serietà degli arbitri”.

Fonte TuttoMercatoWeb