shinystat spazio napoli calcio news Totti torna a correre, ma è in dubbio. Intanto il club annuncia un nuovo ingresso in società

Totti torna a correre, ma è in dubbio. Intanto il club annuncia un nuovo ingresso in società


La bandiera bianca non è stata ancora alzata ma solo perché Totti è un generoso e vuole provare fino all’ultimo il recupero in vista di Napoli. Le sensazioni, però, non sono positive. Ieri il capitano ha svolto un allenamento differenziato (perlopiù in palestra), completato nel pomeriggio da una leggera corsa sul campo insieme a Vito Scala. Il fastidio al gluteo ancora non è scomparso del tutto e questo limita il calciatore nei movimenti al punto che ancora non ci sono le condizioni per rivederlo lavorare con il gruppo (oggi al massimo potrebbe effettuare con i compagni la fase di riscaldamento). Considerando che l’ultima partita disputata dal numero dieci è stata proprio al San Paolo, in coppa Italia (12 febbraio), già ipotizzare una sua convocazione per domenica sarebbe alquanto ottimistico. Detto questo, Francesco proverà il miracolo che di ora in ora appare tuttavia sempre più remoto.

Se per Totti non ci sono buone notizie, un sorriso arriva invece dalla difesa: l’emergenza terzini è alle spalle. Maicon e Dodò anche ieri si sono allenati regolarmente, partecipando alla partitella finale. Entrambi sono quindi recuperati anche se non al 100% della condizione fisica: motivo, questo, per cui difficilmente Garcia li rischierà entrambi titolari. Più probabile che il prescelto sia Maicon, con lo spostamento di Torosidis a sinistra (ma attenzione a Romagnoli che nel ruolo ha ben figurato). Migliora anche Balzaretti che ha svolto la seduta di ieri senza avvertire problemi. Per il difensore torinese, però, ci vorranno almeno altri 7-10 giorni prima di poter tornare a disposizione di Garcia. Oggi rientrano i «nazionali»: allenamento spostato al pomeriggio, così come d’altronde ha fatto pure il Napoli.

Il club ha annunciato che Sean Barror è il nuovo responsabile delle attività commerciali (Chief Commercial Officer), tra cui lo sviluppo del business, le sponsorizzazioni, il merchandising, la vendita degli abbonamenti e dei biglietti.
Il manager ha spiegato: «La Roma ha davvero tutte le carte in regola per diventare una delle più importanti squadre di calcio del mondo», le prime parole del nuovo dirigente.

Fonte: Il Mattino