shinystat spazio napoli calcio news LIKE & DISLIKE - Il Napoli si conferma, brividi per Higuain

LIKE & DISLIKE – Il Napoli si conferma, brividi per Higuain


Like and Dislike icons

Continuità di risultati – In questa partita il Napoli doveva, per forza di cose, dare un segnale forte di continuità e così è stato. La squadra di Benitez colpisce ancora e acciuffa una nuova vittoria importante in campionato. Dopo la sconfitta di Bergamo sono arrivati tre successi ed un totale di otto gol fatti contro l’unico subito con il Milan. Un bottino pieno che può far bene sperare, perchè ora sono sei i punti dalla Fiorentina e i partenopei possono ragionare anche in vista secondo posto. L’ultima incognita da superare è la presenza dell’Europa League al giovedì.

Cinismo – Anche se ci sono state occasioni da gol non sfruttate – soprattutto nel primo tempo e nel finale – gli azzurri hanno colpito al punto giusto, tenendo lontani gli avversari dal creare pericoli. Il primo gol di Dzemaili nasce dopo una fase di pressione offensiva continua, mentre il raddoppio di Insigne è stato fondamentale perchè ha tolto al Sassuolo ogni speranza di riaprire il match. E’ questo il percorso che deve fare una grande squadra e sono queste le vittorie che portano nelle zone alte del campionato.

Le firme della vittoria – Il successo contro il Sassuolo è importante anche perchè non hanno deciso i soliti Higuain e Mertens, ma bensì due giocatori che stavano vivendo un momento di difficoltà. I tre punti portano le firme di Dzemaili ed Insigne. Il centrocampista era stato aspramente criticato nelle ultime uscite e in molti non vedevano bene la sua presenza quest’oggi. Le quotazioni dell’attaccante napoletano erano in salita da tempo, ma mancava sempre l’acuto decisivo. Due gol questi, che fanno crescere il morale e che regalano a Benitez delle alternative in più, in un calendario pienissimo.

Like and Dislike icons

Infortunio Higuain – In questo momento della stagione, vedere il Pipita uscire dal campo per motivi fisici non è proprio una bella notizia. Anche se il suo acciacco sembra provenire da vecchi problemi alla schiena – e non è di grave entità – resta comunque il pericolo di veder fuori l’argentino per le prossime due partite: la trasferta di Europa League contro lo Swansea e il match casalingo contro il Genoa. Ovviamente si spera in un recupero lampo già per l’incontro di giovedì, perchè nelle scorse settimana abbiamo visto la fatica del Napoli quando gioca senza il suo centravanti.

Brividi difensivi – Se vogliamo proprio trovare il pelo nell’uovo in questa vittoria, sicuramente possiamo affermare che restano gli svarioni difensivi che portano il Napoli a rischiare più del dovuto. Soprattutto dopo i due gol, sia nel primo tempo che nel secondo, gli azzurri hanno concesso più campo agli emiliani e – forti del vantaggio – si sono fatti cogliere qualche volta impreparati. La rete che poteva riaprire il match per fortuna non è arrivata, ma per andare bene dietro con la difesa alta di Benitez, l’attenzione deve essere sempre al massimo.

Stanchezza – E’ un fattore da non sottovalutare, soprattutto in vista delle prossime partite. In questa partita la squadra ha avuto fasi di alta intensità, alternate a momenti di basso ritmo in cui il Sassuolo ha provato a prendere campo. In un momento di costante impegno sul campo (a Febbraio si gioca ogni tre giorni), è importante dosare bene le energie. In questa partita Benitez ha cambiato a centrocampo gli interpreti, ora in Europa League è molto probabile un turn over nel reparto offensivo.