shinystat spazio napoli calcio news Ora ne abbiamo la certezza: Gonzalo Higuain è il miglior attaccante in Italia

Ora ne abbiamo la certezza: Gonzalo Higuain è il miglior attaccante in Italia


Diciamocelo: non pare ancora vero che uno come Higuain giochi a Napoli. Ma lo vedete in campo? Lo sentire respirare l’erba, annusare l’aria, proprio nelle partite decisive, quelle che contano. Quelle che fanno la differenza. Gonzalo c’è. Ed è un alieno.

Fa reparto da solo. 70 metri di campo coperti da una sola persona. La palla non gliela togli mai, manco se sbaglia lo stop. Mettigliene due, tre addosso: ma nulla. Non c’è niente da fare.

Segna in tutti i modi, di testa di piede di coscia. Tira da lontano, fa a sportellate, ti tira fuori una trivela che è un spettacolo (vedi l’assist a Callejon a Firenze) e passaggi per i compagni mirati e calibrati. E’ di un altro livello, diciamocelo. Perché quando non c’è lui la differenza si sente, eccome.

E poi ce l’ha scritto nel sangue il suo destino azzurro. E la serata di ieri lo conferma. Pensateci, perché un momento così non so quando potrà tornare nuovamente: il San Paolo impazzito di gioia che urla Higuain per tre, quattro, cinque, sei, sette volte, di fronte al Pibe appena entrato, che esulta in tribuna, che abbraccia il presidente, che fa foto, che vive un sogno e fa vivere una favola.

Gonzalo Higuain è il miglior attaccante del campionato, senza dubbio. E non aspettavamo la partita di ieri di Coppa per dirlo. Come lui nessuno fa la differenza in una squadra. Come lui nessuno trascina il gioco, ha qualità, testa e carattere. Gonzalo Higuain è un campione da preservare (vedi l’età) e da gustarsi. Perché in tutta Italia ce lo invidiano, e tutta Europa lo guarda. Ma Gonzalo resta a Napoli, amici miei. Ed è una goduria.

Raffaele Nappi