shinystat spazio napoli calcio news Insigne ai microfoni di "Guerin Sportivo": Scudetto? Ci crediamo fino alla fine

Insigne ai microfoni di “Guerin Sportivo”: Scudetto? Ci crediamo fino alla fine

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

lorenzo_insigneLorenzo Insigne ha rilasciato un’intervista al “Guerin Sportivo” nella quale ha parlato a 360 gradi della sua vita e della sua più grande passione: il calcio.

“Per me esiste solo il calcio, sono nato per giocare a pallone. Ho fatto solo quello nella mia vita. Arrivai a 14 anni nel Napoli. Ricordo che giunsi al campo con grande anticipo ed accompagnato dai miei genitori. Eravamo in tanti, iniziarono a fare la selezione dei Giovanissimi Nazionali, ma non fui scelto.”

Di certo, non mancano le parole per il suo grande idolo Diego Armando Maradona: “Maradona? Non ho ancora la sua maglia, ma è questione di tempo. Il mio agente Ottaiano ha la maglia che Diego gli regalò nel secondo scudetto. Abbiamo fatto un patto: un giorno mi darà questa maglia ed io in cambio gli darò la mia 24 con lo stemma cucito sul petto dello scudetto col Napoli”.

Il numero 24 del Napoli racconta anche del suo rapporto con il mister Benitez: “Da quando l’ho conosciuto, non l’ho mai visto incavolato. Preferisce spiegare con calma dove la squadra commette errori e come si deve fare per evitarli. Non è un tipo nervoso, questo non s’incazza mai (ride ndr).”

A proposito del suo futuro dice: Mondiali? Al solo pensiero mi emoziono. Scudetto? Siamo in cinque, ma noi abbiamo tutte le carte in regola ed è giusto che ci crediamo fino alla fine. Ce la giochiamo con Juve, Roma, Inter e Fiorentina”. 

Preferenze privacy