shinystat spazio napoli calcio news Nazionali giallorossi, c'è ottimismo. Solo Gervinho preoccupa, ecco perchè

Nazionali giallorossi, c’è ottimismo. Solo Gervinho preoccupa, ecco perchè


gervinho

A conti fatti, l’anticipo per la Roma è davvero il male minore. Perché di giocatori in giro per il globo per la qualificazione mondiali ne ha 9, ma il 16 mattina (ad eccezione di Gervinho) saranno tutti a Trigoria, a disposizione di Garcia. Certo, ci arriveranno a due giorni e mezzo da Roma-Napoli, senza avere molto tempo per preparare la partita e smaltire le tossine. Ma si tratta di un giorno in meno rispetto al programma iniziale e, soprattutto, quasi tutti saranno impegnati in territorio europeo (o quasi).

Il vero problema per la Roma ci sarebbe stato nel caso in cui fossero partiti Michael Bradley e Maicon, eventualmente impegnati dall’altra parte del globo (gli Usa giocano il 15 a Panama, il Brasile lo stesso giorno a Pechino, nell’amichevole con lo Zambia). Ed invece, a causa dei rispettivi infortuni, entrambi sono rimasti a Roma, dove ha fatto ritorno anche Daniele De Rossi, che ieri ha lasciato il ritiro azzurro. A Napoli, dunque, tra gli azzurri impegnati contro l’Armenia il 15 a sera ci saranno solo Balzaretti (che però il 18 salterà la sfida con i partenopei per squalifica) e Alessandro Florenzi.

Tra gli europei, quelli costretti ad uno stress psicofisico maggiore saranno Pjanic e Torosidis, impegnati nel duello a distanza di Bosnia e Grecia per conquistare il primo posto nel girone G. Miralem l’11 giocherà in casa con il Liechtenstein, impegno non trascendentale, per poi andare a giocarsi tutte le fiches il 15 a Kaunas, con la Lituania. Torosidis (che con il Napoli si giocherà con Dodò la maglia di vice-Balzaretti) sarà di casa fisso ad Atene, dove gli ellenici ospiteranno Slovacchia e Liechtenstein. Tutto facile, invece, per Strootman (l’Olanda qualificata giocherà in casa con l’Ungheria, poi il 15 a Istanbul, in Turchia), relativi invece gli impegni di Lobont (il 15 a Bucarest con l’Estonia) e Romagnoli (in Israele fino al 13 per le qualificazioni all’Europeo Under 19).

Se la situazione di Benatia non preoccupa (Mehdi giocherà l’11 ad Agadir l’amichevole Marocco-Sud Africa), l’unico vero dubbio per i giallorossi arriva da Gervinho, impegnato con la Costa d’Avorio nei playoff per le qualificazioni al Mondiale, contro il Senegal. Il 12 si giocherà ad Abidjan, il 16 a Casablanca, in Marocco, sede scelta dal Senegal vista la squalifica del proprio campo. Considerando lo stato di forma dell’attaccante, non poco. Ma sempre meglio dell’inversione o dello slittamento.

FONTE: Gazzetta dello Sport