shinystat spazio napoli calcio news Photogallery - "Genio e sregolatezza", i dieci giocatori "folli" che hanno lasciato un segno indelebile nella storia del calcio

Photogallery – “Genio e sregolatezza”, i dieci giocatori “folli” che hanno lasciato un segno indelebile nella storia del calcio


Sei come sei. Un inguaribile “matto da legare“, un istrionico burlone, un anticonformista incallito, un uomo a cui piace giocare con la vita, non solo in campo, anche se spesso la vita ti lascia più di una sconfitta, mettendoti con le spalle al muro, faccia a faccia con problemi, molto spesso i fantasmi dei propri vizi, delle proprie debolezze. Il calcio ha visto queste figure intrecciarsi lungo la propria storia, in ogni epoca, quasi ad evidenziare che c’è sempre e ci sarà un calciatore che esce fuori dagli schemi, che eccede oltre che in una giocata, in un dribbling, in una grande parata, in un numero da applausi.

I miti del calcio hanno quasi sempre qualche scheletro nell’armadio, qualcosa da cui nascondersi, un ombra che lo seguirà per tutta la sua esistenza e anche oltre, quando gli echi delle sue gesta verranno riesumate, accompagnate sempre e comunque da quelle storie, simpatiche o maledette, che ne hanno caratterizzato l’esistenza sportiva, oltre che la vita di tutti i giorni.

Questa è una classifica speciale, senza posizioni, senza “zona podio” o “cucchiaio di legno“, senza premi particolari per meriti sportivi, vuole soltanto essere un modo come un altro per ricordare gli uomini, le gesta sportive e quelle extracalcistiche che ne hanno caratterizzato la carriera e conseguentemente ciò che hanno lasciato alla storia, grandi numeri, storie speciali e aneddoti da leggenda, in grado di renderli eternamente “geniali e senza regole“, oltre ogni convenzione sociale, al di là di qualsiasi schema in cui li si voglia inquadrare.

Dieci calciatori fuori dal normale, dieci storie d’amore e di passione, per il calcio e per la vita, perché per loro è stata una vita per il calcio ed il calcio è divenuto vita.