Home » SpazioGiovanili » Campionato Primavera, Reggina-Napoli 0-0: il resoconto

Campionato Primavera, Reggina-Napoli 0-0: il resoconto

Primavera-620x330

Pareggio per 0-0 per gli azzurrini di Saurini in quel di Reggio Calabria in una giornata molto calda. Altro pareggio dopo quello casalingo della settimana scorsa contro il Latina. Debutto assoluto dal primo minuto per la stellina estone classe ’96 Liivak. Il Napoli si presenta con questa formazione: (4-2-3-1): Contini; Girardi, Lasicki, Luperto, Anastasio; Romano, Prezioso; Tutino, Mancini, D’auria; Liivak.

Il primo tempo è a favore degli azzurrini, che gestiscono meglio il possesso ed evidenziano un Liivak in grande spolvero. L’estone al 7′ prova da fuori la sua prima conclusione, bloccata però dal portiere amaranto. Al 18′ è Mancini ad andare vicinissimo al gol, con il trequartista azzurro da pochi passi fallisce una ghiotta occasione. La Reggina si fa vedere per la prima volta soltanto al 35′ ma molto pericolosamente, con Caruso che da due passi tira addosso all’estremo difensore azzurro Contini. Da registrare al 39′ il gol annullato alla Reggina per fuorigioco di Aloi.

LEGGI ANCHE:   "Raspadori andrà al Napoli?": la risposta di Dionisi lascia pochi dubbi

Sorpresa ad inizio ripresa: Tutino viene sostituito da Rubino. Avvicendamento molto probabilmente dovuto all’impegno ravvicinato di martedì in Youth League contro i pari età dell’Arsenal. Il ritmo scende sempre di più, e le occasioni latitano. L’emozione più grande della prima parte di ripresa è il rosso diretto al reggino Louzada, che  al 62′ reagisce con una brutta gomitata ad una trattenuta prolungata di Lasicki (ammonito). Altro cambio al 68′, con D’auria fuori per Bifulco, ma la musica non cambia, ed il Napoli non riesce a capitalizzare il vantaggio numerico, grazie anche ad una Reggina ben messa in campo. Terzo ed ultimo cambio all’82’: Mancino fuori in favore di Palumbo. Gli ultimi minuti sono un assedio sterile degli azzurri, che solo al 93′ riescono a trovare una buona occasione per Rubino, ma il numero 1 amaranto Licastro dice no. 

LEGGI ANCHE:   Lobotka: "Tra i nuovi acquisti, ce n'è uno che mi ha sorpreso", poi la risposta alle critiche