shinystat spazio napoli calcio news Tina: "Astori non è il primo nella lista rinforzi di Benitez. Zapata? Possibile che si chiuda nelle prossime ore"

Tina: “Astori non è il primo nella lista rinforzi di Benitez. Zapata? Possibile che si chiuda nelle prossime ore”


Tina: "Mazzarri ha ancora un dubbio per la difesa: giocare a 3 con Grava o a 4 con Zuniga"

E’ intervenuto ai microfoni di Radio Marte il collega de La Repubblica Pasquale Tina. Ecco quanto evidenziato da SpazioNapoli.it.

“La trattativa per Astori si è arenata ma non chiusa definitivamente. Benitez ha il nome del cagliaritano nella propria lista ma ancora non è convinto di puntare tutto su di lui.  Il tecnico spagnolo preferirebbe un calciatore più marcatore e con un fisico molto più robusto. Sappiamo che la prima scelta era Skrtel che non arriverà a Napoli per colpa del suo elevato ingaggio e per aver rinnovato il contratto con il Liverpool proprio nei giorni scorsi. Questo stallo ha bloccato al momento la cessione di Federico Fernandez in Spagna. Il giocatore vorrebbe accelerare la cessione per arrivare in una squadra dove poter giocare titolare e non perdere così le possibilità di arrivare al Mondiale in Brasile. La situazione Duvan Zapata sembra che si possa chiudere a breve. La società azzurra vuole assicurarsi che il Sassuolo non depositi il pre accordo con il giocatore e solo allora l’affare si potrà concludere. Ieri c’è stata una lunga riunione di quasi 4 ore con la dirigenza argentina che ha la necessità di vendere il calciatore entro la fine di agosto”.

Situazione rinnovi “Per Insigne la situazione in discesa, c’è solo da capire quando verrà prolungato il contratto. Per quanto riguarda Zuniga il Napoli cercherà di fare nuove proposte al calciatore ma si sta preparando anche alla idea di una probabile cessione a parametro zero a gennaio. La prova è che nei contatti con la Juve per l’affare Matri il Napoli ha sempre detto di pagare cash l’acquisto del calciatore. Per Cannavaro c’è il problema delle presenze affinché il suo ingaggio non venga ridotto. Anche per lui la situazione non è semplice”.