shinystat spazio napoli calcio news Benitez, ennesima "vittima" del talento di Hamsik

Immenso Hamsik, anche Benitez non resiste al fascino slovacco


hamsik restaE’ impossibile non lasciarsi rapire dal suo talento. E’ impossibile non spendere parole encomiastiche per un campione come lui. Anche Rafael Benitez, per gli amici del golfo “Rafè”, non ha resistito, e in conferenza stampa non ha potuto fare a meno di ribadire la verità: “Hamsik è un grande campione che fa la differenza”.

E’ un perno del centrocampo azzurro, dalle immense capacità calcistiche. E’ lui il cervello del Napoli, il trascinatore, colui che quando la squadra va in bambola prende in mano le redini del gioco ed inizia a riportare ordine e raziocinio nel fraseggio. Depuratore e livellatore, articola al meglio la palla dispensando palloni puliti e dalle perfette traiettorie geometriche. Elegante e tecnico anche nei campi più duri ed ostici e sensazionale finalizzatore, sia di testa che con i piedi. Insomma una completezza e una maturità calcistica che pochi centrocampisti nel campionato italiano vantano.

Un gioellino da non farsi sfuggire, anche se Hamsik neanche ci pensa a fuggire.

Innamorato fino al midollo di Napoli e di questa maglia, anche nei momenti di crisi, di calo e di flessione della squadra, vittima inoltre di acerrime critiche, non ha mai tentennato nè dubitato della forza e delle potenzialità di questo gruppo, del suo gruppo. 

Perchè il Napoli è soprattutto suo. Gli appartiene un pò in più rispetto agli altri azzurri.

Corteggiato fino allo sfinimento da grandi club, senza remore ha rispedito al mittente offerte allettanti, perchè a Napoli sta bene e perchè nel lugimirante “progetto Napoli” ci ha creduto e ci crede, vuole vincere con questa maglia, che aderisce al suo petto come pelle.

Perchè Napoli è la sua città, è la sua squadra.

Benitez ha trovato in Hamsik un ottimo alleato, non solo perchè ha tra le mani un giocatore sulla cresta dell’onda (i doppi sensi sono consentiti!) per lo splendido periodo di crescita che sta vivendo, ma soprattutto un giocatore dalla mentalità vincente, che combacia alla perfezione con quella di Benitez.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Alina De Stefano