shinystat spazio napoli calcio news Napoli belga, pochi ricordi. Ma ora c'è Mertens!

Napoli belga, pochi ricordi. Ma ora c’è Mertens!


MertensNAPOLI BELGA | Il Napoli ed il Belgio, in termini calcistici, non si sono mai amati, o meglio, hanno avuto poche chances per incontrarsi. Infatti nella storia calcistica partenopea, sono arrivati all’ombra del Vesuvio solo tre giocatori belgi: Bertrand Crasson, Olivier Renard e l’ultimo, più conosciuto, Omar El Kaddouri.

Il primo venne acquistato nel 1996, proveniente dall’ Anderlecht, onesto giocatore di fascia che di certo non ha lasciato tanti ricordi nella mente dei tifosi, anche perchè inserito in una squadra più che mediocre, riflesso di una società allo sbando. Il secondo, invece, venne acquistato alle origini del nuovo Napoli di De Laurentiis, ovvero nell’anno successivo al fallimento del 2004, in C1; scelto per fare il terzo portiere dietro Belardi e Gianello. Infine giungiamo, in ordine cronologico, al più recente Omar El Kaddouri, attuale centrocampista azzurro, arrivato a Napoli come vice Hamsik. Nelle sue poche presenze, tra campionato ed Europa League, non ha dimostrato positivamente tutto il suo repertorio, ma comunque, di certo, è un giovane che merita fiducia.

Oggi, però le cose potrebbero cambiare, quell’amore mai nato tra il Napoli ed il Belgio potrebbe nascere a breve, un amore targato Dries Mertens, 26 anni, calciatore belga, ma cresciuto calcisticamente in Olanda. È il giocatore che Benitez voleva: esplosivo, estroso, implacabile, altruista quanto finalizzatore, a seconda delle circostanze. In Eredivisie si è distinto non solo per i gol (16 in 29 gare) ma anche e soprattutto per gli assist (17) forniti ai compagni. Speriamo, quindi, che in futuro, potremo avere anche qualche ricordo positivo dei calciatori belgi a Napoli.

Gaetano Brancaccio

Riproduzione Riservata