shinystat spazio napoli calcio news Orrico: "Calaio è migliorato molto dalla sua prima esperienza a Napoli"

Orrico: “Calaio è migliorato molto dalla sua prima esperienza a Napoli”


orricoCorrado Orrico, ex allenatore dalle mille esperienze, quella più alta avvenuta a Milano sponda interista, è intervenuto ai microfoni del programma “Si gonfia la rete” in onda sulle frequenze di Radio Crc per rilasciare alcune dichiarazioni in vista del match di domenica sera tra gli azzurri e la Roma, dilungandosi su alcuni obiettivi di mercato dei partenopei, uno su tutti, Emanuele Calaiò.

Ecco quanto dichiarato: “Napoli-Roma? I moduli non sono importanti, sono solo delle prassi di gioco. La Juventus cambia modulo anche a partita in coso e ciò significa che non è importante. Credo che saranno i fuoriclasse a determinare il risultato finale di Napoli-Roma. La squalifica di Cannavaro influirà perché il capitano è qualcosa in più di un bravo giocatore. Chi lo sostituirà potrà fare bene ma la carica del capitano peserà. Occorre un giocatore di forte personalità, che sappia caricare i propri compagni per sostituire Cannavaro. Calaiò come vice Cavani? Credo che Calaiò sia qualcosa in più di un giocatore che possa fare solo la riserva di Cavani. A Siena si è sempre comportato molto bene e addirittura è  migliorato rispetto al periodo napoletano“.

Non si discutono le doti di Calaiò, ne tanto meno la possibilità di sostituire egregiamente Cavani quando sarà chiamato in causa, ma uno delle principali necessità di questa squadra sembra essere proprio quella che Orrico ha messo in evidenza nelle sue dichiarazioni: la ricerca di un leader che possa sostituire la figura di Cannavaro, ma allo stesso tempo un elemento che dia valore al gruppo anche quando Paolo tornerà nei ranghi. Insomma, sembra sia venuto il momento di puntare su di un uomo di carisma e di esperienza, potremmo dire di un giocatore almeno venticinquenne con esperienza internazionale, in grado di coprire più ruoli sia in una difesa a tre che in un eventuale cambio di tattica a quattro, possibilmente dai piedi buoni e forte fisicamente, in possesso di buone capacità in fase di non possesso. Questa figura sembra essere un’utopia? quando si mette mano al portafogli, qualsiasi identikit può essere scovato. Senza fare follie, facendo una scelta ben oculata, l’uomo giusto in giro si può certamente trovare.