shinystat spazio napoli calcio news Cavani dice sì allo scudetto!

Cavani dice sì allo scudetto!


I sogni muoiono all’alba e poi, magicamente, rinascono al tramonto, tra le luci abbaglianti dell’Is Arenas, la «spiaggia» sulla quale costruire il proprio castello, in quello «spaccato» d’una stagione meravigliosa che può condurre chissà dove. «Io sono venuto qua per entrare nel cuore della gente ed anche per lasciare un segno nella storia del club. Lo scudetto non è poi così lontano: diciamo che io e i miei compagni siamo sul pezzo». I sogni son (pure) desideri talvolta nascosti, talaltra visibilissimi: e ora che pure l’emergenza è stata superata a pieni voti e che la Vecchia Signora è stata avvicinata, il Cavani che confessa a «Chi» tutto ciò quello che pensa (e che non vuol tacere) ribadisce pure pubblicamente il desiderio segreto d’una squadra (ri)nata per stupire: «Quando sono sul campo voglio vincere a tutti i costi, fatico a digerire le sconfitte: nella vita si può essere miti come colombe e però in campo noi calciatori dobbiamo essere delle aquile. Io studio per questo». Lesson one: si può vincere lo scudetto? La domanda è sorta spontanea nel bel chiuso d’un laboratorio e il progetto dell’estate scorsa s’è sviluppato sistematicamente per coltivare la fascinosa ambiziosa riemersa a Cagliari, tra i bagliori che hanno trascinato al di là della nuttata indigesta con il Milan, ormai digerita nei fatti. La «Vecchia Signora» è a portata di Napoli e quel meno due offre brividi di piacere, rappresentano la differenza minima che passa tra la realtà ed un sogno ch’è racchiuso nella confessione di Cavani: «Sono venuto qua per lasciare un segno nella storia». C’è ancor tutta da (ri)scrivere.

Fonte: Corriere dello Sport

Preferenze privacy