shinystat spazio napoli calcio news Non si escludono assenze nemmeno a Torino: oltre a Cavani c'è il dubbio Zuniga

Non si escludono assenze nemmeno a Torino: oltre a Cavani c’è il dubbio Zuniga


Prima ancora di andare a Castel Volturno, per l’allenamento di rifinitura, il Matador ha gettato la spugna ieri mattina. Gli è bastato alzarsi dal letto per capire che non avrebbe potuto giocare a Bergamo. Secondo l’edizione odierna di La Repubblica, il dolore alla coscia è ricomparso, all’improvviso: troppo forte per essere ignorato. E allora niente Atalanta per Cavani nel turno infrasettimanale del campionato. Per il Napoli è stata una doccia fredda: inattesa. Gli esami medici,  avevano certificato la completa guarigione del bomber uruguaiano e sul suo recupero c’era grande ottimismo: pure da parte dello staff sanitario azzurro, tra i migliori d’Italia. Invece è scattato l’allarme. E non finisce con la sfida di stasera: Il Matador potrebbe essere assente anche col Torino, domenica. Il Dottor De Nicola: “Le sue condizioni saranno valutate di giorno in giorno”. Il Napoli riperde Cavani e non sa quando potrà contare di nuovo su di lui. Di certo non stasera, nella insidiosa trasferta sul campo dell’Atalanta. Il giocatore, escluso dall’elenco dei convocati, non sarà neppure in tribuna a tifare per i compagni: resterà a casa a curarsi, nella speranza di rimettersi in forma più in fretta possibile. Nonostante tutto per il Torino c’è ottimismo. Ma l’attacco azzurro, nel frattempo, verrà formato a Bergamo da Goran Pandev e Lorenzo Insigne, come contro il Chievo. I due dovranno fare coppia per forza, anche se non hanno le caratteristiche tecniche e fisiche per essere complementari. Però, con davanti due seconde punte, gli azzurri avranno almeno la chance di non dare riferimenti ai difensori avversari, che non brillano tra l’altro per la velocità. Chissà se potrà bastare. Sarà questa una prova anche per Insigne. Dal giovane attaccante infatti la squadra e i tifosi si aspettano molto. Tra i 21 convocati ha trovato posto anche il fantasista El Kaddouri, per la inattesa indisponibilità di Cavani. Anche Zuniga, infortunato, stasera in campo non ci sarà e, molto probabilmente, non ci sarà nemmeno domenica col Torino. Sulla fascia sinistra, dunque, Mazzarri sarà costretto a scommettere sul rilancio di Dossena: reduce da un paio di prove disastrose in Europa League. Altro piccolo dubbio a centrocampo, dove Dzemaili insidia Behrami. Serata non facile nemmeno per Cannavaro, che cerca di non lasciarsi distrarre dal caso scommesse, anche se è stata fissata ieri la data del processo: il 6 dicembre. L’assenza del Matador pesa, soprattutto ora che il Napoli, è reduce da tre ko in trasferta di fila tra campionato e Coppa. Bisogna superare la prova con l’Atalanta