shinystat spazio napoli calcio news Raimondi: "Sfrutteremo la spinta del nostro pubblico per mettere in difficoltà il Napoli. Cavani? Se non ci fosse sarebbe meglio"

Raimondi: “Sfrutteremo la spinta del nostro pubblico per mettere in difficoltà il Napoli. Cavani? Se non ci fosse sarebbe meglio”


Il dominio dal punto di vista del gioco nella gara di ieri giocata a Pescara aveva fatto presagire ad una vittoria facile, ma ancora una volta l’Atalanta non è riuscito a concretizzare ciò che è stato creato. La trasferta abruzzese ha consegnato ai nerazzurri un misero punticino, che anche secondo il terzino Cristian Raimondi va molto stretto alla compagine bergamasca:“Sì, sono due punti persi. La gara di ieri sa di occasione sprecata. Va bene anche un punto ma quella era una partita da vincere. Obiettivamente il primo tempo ci aveva dato la certezza di potercela fare. Tant’è vero che nel secondo tempo, anche con un uomo in meno, non abbiamo sofferto molto. Ripeto, è davvero un peccato ripensando anche alle occasioni che abbiamo sprecato”.

L’episodio dell’espulsione di Peluso è stato decisivo ai fini della gara: secondo te sono state corrette le decisioni dell’arbitro Valeri?
La prima ammonizione secondo me è assurda: il suo tocco di mano è stato sicuramente involontario e il giallo è stato eccessivo. Non si può correre con le mani dietro il corpo. Nel secondo caso non è stato un fallo cattivo e probabilmente l’arbitro è stato ingannato dal rumore del contrasto. Questa espulsione ha davvero cambiato il corso della gara, ma credo che le cose si compensano alla fine dell’anno“.

Giocare così e portare a casa un solo punto, però, lascia un po’ di rammarico…
Noi abbiamo avuto la sensazione di poter fare gol in qualsiasi momento del match. La speranza è che in futuro ci capitino partite in cui creiamo meno ma riusciamo a vincere lo stesso“.

Come arrivate alla gara infrasettimanale da giocare contro il Napoli?
Noi ci arriviamo con la convinzione di poter fare bene. Ci manca qualche certezza, come la capacità di concretizzare quello che creiamo. Sappiamo benissimo che sarà una gara difficilissima ma sappiamo di potercela giocare perché saremo spinti dal nostro pubblico. Inutile sottolineare il valore del Napoli, che in questo momento credo sia secondo solo alla Juventus“.

E’ un Napoli che fa paura guardando i singoli?
Loro hanno un centrocampista come Hamsik che è bravissimo negli inserimenti. Cavani è uno dei giocatori più forti d’Europa e sugli esterni danno una grande spinta. E’ logico che se non ci fosse il Matador per noi sarebbe meglio. A parte gli scherzi noi dobbiamo guardare in casa nostra“.

La squadra di Mazzarri sta faticando in trasferta…
Le grandi squadre sanno vincere le partite difficili. E il Napoli ha dimostrato di poter riuscire a farlo“.

Sarà ancora più emozionante giocare con una grande squadra in notturna?
Le partite in notturna sono veramente esaltanti. Avrà sicuramente un fascino particolare“.

Sei soddisfatto delle tue recenti prestazioni?
Sono soddisfatto del mio rendimento ma come ho detto molte volte, sono più contento quando l’Atalanta vince. Se io vado avanti così, sarò la persona più felice del mondo“.

Fonte: tuttoatalanta.com